2 Settembre 2006

Rilascio dell`idoneità sportiva, il Codacons chiede di vigilare

SENIGALLIA Come tutti gli anni in questo periodo si intensificano le visite mediche per il rilascio dei certificati d`idoneità agonistica agli sportivi. Il Codacons Marche intende allertare tutti gli sportivi, le società e gli organi preposti sul problema dei centri di medicina dello sport. “La legge regionale 33 del `94 in materia è molto chiara ? precisa il presidente regionale del Conacons, Corrado Canafoglia ?. Le società e le associazioni sportive debbono subordinare il tesseramento e la partecipazione ad attività agonistiche dei loro sportivi all`accertamento ed al rilascio di certificazioni di idoneità agonistica da parte di centri abilitati, i quali debbono provvedere a richiedere e fatturare un compenso prefissato dalla stessa Regione. In difetto di tale certificazione regolarmente rilasciata, la responsabilità sarà tutta in capo ai dirigenti delle associazioni sportive“. L`avvocato Canafoglia osserva a questo proposito come sarebbero proliferati centri medici, alcuni dei quali rilasciano, nell`illegalità, certificati con dubbia validità anche a prezzi ridotti rispetto a quelli fissati dalla Regione. “Di recente alcune strutture sono state controllate e denunciate dai Nas e i loro studi fatti chiudere, mentre alle società sportive sono state comminate multe e fatte ripetere le visite perché prive di validità“ dichiara Canafoglia.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox