17 Luglio 2019

Rigopiano va in Aula Il dolore dei superstiti

 

Avanzate circa 110 richiestedi costituzione di parte civile,ieri mattina nell’aula uno deltribunale di Pescara, nell’am-bito della prima udienza pre-liminare relativa all’inchie-stamadresuldisastrodell’Hotel Rigopiano di Fa-rindola (Pescara), travolto dauna valanga il 18 gennaio2017. Nella tragedia perserola vita 29 persone. A rischia-re il processo sono 24 imputa-ti, più la società Gran SassoResort Spa, accusati a variotitolo di crollo di costruzionio altri disastri colposi, omici-dio e lesioni colpose, abusod’ufficio e falso ideologico.In aula una cinquantina difamiliari delle vittime, chehanno indossato magliettebianche con le immagini deiloro cari. Presenti solo 7 im-putati, tra i quali il sindaco diFarindola, Ilario Lacchetta, eil dirigente regionale Pierlui-gi Caputi. Assenti gli imputa-ti più in vista, l’ex prefetto diPescara Francesco Provolo el’ex presidente della Provin-cia di Pescara Antonio DiMarco. Nel corso dell’udien-za, davanti al gup GianlucaSarandrea, hanno chiesto dicostituirsi parte civile, oltreai familiari delle vittime e aisuperstiti, anche il Comunedi Farindola, l’Inail e le asso-ciazioni Codacons e Cittadi-nanzattiva.Le difese hanno chiesto tem-po per esaminare le richiestee l’udienza è stata aggiornataal prossimo 27 settembre.«Prima! – ha gridato il super-stite Giampaolo Matrone,dallo spazio riservato al pub-blico, mentre giudice e avvo-cati cercavano un’intesa sulladata e a causa dell’indisponi-bilità di alcuni legali l’udien-za sembrava destinata a slit-tare a ottobre – Attendiamoda due anni e mezzo». Il giu-dice ha richiamato Matronecon fermezza, ma senza ecces-siva durezza, spiegandogliche si stava facendo il possibi-le per fissare una data ravvici-nata.«Dobbiamo essere ottimistiper forza, altrimenti non riu-sciremmo ad andare avanti -ha detto Gianluca Tanda, pre-sidente del Comitato vittime,al termine dell’udienza – Sia-mo fiduciosi che emergerà laverità e solo con quella ci saràdavvero giustizia». Soddisfat-to l’avvocato Romolo Reboa,che assiste i familiari di quat-tro vittime della tragedia. «Ilgiudice mi è sembrato davve-ro capace di gestire un’udien-za tecnicamente molto diffici-le», ha affermato il legale-.

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox