9 Gennaio 2008

RIFIUTI: ESPOSTO ALLE PROCURE DELLA REPUBBLICA CONTRO I COMUNI DELLA CAMPANIA

RIFIUTI: ESPOSTO ALLE PROCURE DELLA REPUBBLICA CONTRO I COMUNI DELLA CAMPANIA PER LA DISTRAZIONE DEI FONDI PERCEPITI COME TASSA SUI RIFIUTI PER DISTRAZIONE DI FONDI PUBBLICI, ABUSO E OMISSIONE DI ATTI D?UFFICIO, APPROPRIAZIONE INDEBITA AGGRAVATA E CONCORSO IN INQUINAMENTO

IL CODACONS CHIEDE IL SEQUESTRO DELLE SOMME E DELLE CARTELLE DELLA PROSSIMA RATA DI TALE TASSA




Il Codacons annuncia oggi un esposto alle Procure della Repubblica di Napoli, Caserta, Benevento, Avellino, Salerno, Ariano Irpino, Nola, Santa Maria Capua Vetere e Torre Annunziata, per la vergognosa vicenda dei rifiuti che sta attanagliando numerosi comuni della Campania.

?Dopo le dichiarazioni del Sottosegretario Letta durante la puntata di ieri di Ballarò, secondo cui i comuni campani incasserebbero la Tarsu per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, ma la utilizzerebbero per scopi diversi e non per i fini per cui è percepita e pagata dai cittadini, abbiamo deciso di chiedere alle Procure della Repubblica operanti sul territorio campano di accertare i fatti e le somme percepite a titolo di Tarsu per gli anni 2005-2007 dai vari comuni, e verificate il loro utilizzo effettivo ? afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi ? Tutto ciò alla luce dei possibili reati di distrazione di fondi pubblici, abuso e omissioni di atti d?ufficio, appropriazione indebita aggravata e concorso in inquinamento ambientale. Nell?interesse dei cittadini coinvolti nello scandalo dei rifiuti, chiediamo anche alla magistratura di disporre, laddove si riscontrino inadempienze o violazioni, il sequestro non solo delle somme versate negli ultimi 2 anni dagli utenti a titolo di imposta per smaltimento rifiuti, ma anche delle cartelle di pagamento redatte e in via di emissione per la prossima rata dovuta dai cittadini?.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this