25 Giugno 2011

RIFIUTI: DE MAGISTRIS, INCHIESTA PROCURA ATTO DOVUTO

RIFIUTI: DE MAGISTRIS, INCHIESTA PROCURA ATTO DOVUTO
 

(AGI) – Napoli, 25 giu. – "La Procura fa bene, e’ un atto dovuto". Cosi’ il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, a margine dell’incontro ‘Napoli-Mezzogiorno-Europa’ all’universita’ Suor Orsola Benincasa. Ieri sui rischi sanitari dell’emergenza rifiuti a Napoli, la Procura ha aperto un’inchiesta per epidemia colposa a seguito degli esposti del Codacons e della professoressa Maria Triassi, direttore della cattedra di Igiene dell’universita’ Federico II.
   Per il primo cittadino ogni istituzione deve mettere in campo tutte le energie "per verificare cio’ che e’ accaduto, per verificare se ci sono rischi e responsabilita’, se c’e’ qualcuno che si mette di traverso, per verificare quello che abbiamo ereditato e se tutti stanno facendo le cose previste dalla legge". "Credo che sia un fatto positivo – aggiunge De Magistris – come sempre la magistratura agisce in modo autonomo e indipendente". Il sindaco di Napoli interviene anche sui roghi e i blocchi stradali chiedendo che anche su questi episodi la magistratura faccia luce. "E’ evidente che dietro i roghi e i blocchi stradali c’e’ una precisa regia – ribadisce De Magistris -, qualunque cittadino sa che i roghi producono diossina, quindi un pericolo certo per la salute". A conferma della sua tesi De Magistris invita ad andare su Youtube, dove si vedono persone incappucciate che, dopo aver appiccato il fuoco ai rifiuti, si nascondono. "Da quando abbiamo annunciato la rivoluzione ambientale con 4 ordinanze in 10 giorni, i roghi sono aumentati", conclude il sindaco. (AGI) Na1/Mom
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox