fbpx
1 Febbraio 2013

«Ricovero di barboni»Trenitalia chiude la stazione

«Ricovero di barboni»Trenitalia chiude la stazione

 

A partire da quella appena trascorsa, la stazione di Quarto d’ Altino resterà chiusa tutte le notti. Lo ha deciso Trenitalia con l’ obiettivo di non far entrare i senzatetto che ogni tanto, nei mesi invernali, si accampavano al caldo nella sala d’ attesa. A dicembre erano arrivate le segnalazioni dei pendolari che prendono il treno all’ alba a cui capitava di trovare quattro o cinque persone che dormivano sulle panchine e sul pavimento, vicino alle macchinette self-service. «La sala d’ attesa si trasforma in un dormitorio – denunciava Luciano Ferro, delegato Codacons e promotore del comitato pendolari di Quarto d’ Altino – Hanno oggetti personali e pentole e stendono la biancheria ad asciugare sulle panchine, lavano le pentole nel bagno pubblico e occupano tutta la stanza. Arrivano verso sera per poi andarsene al mattino quando arrivano gli studenti e i pendolari infreddoliti e magari come al solito con il treno in ritardo». I Carabinieri avevano ricevuto le segnalazioni ma non trattandosi di situazioni di illegalità avevano spiegato a Ferro che la competenza era di Trenitalia. E così Trenitalia ha deciso di chiudere la stazione nelle ore centrali della notte, dopo aver ispezionato e eventualmente sgomberato la sala. La sindaca Silvia Conte assicura di aver preso le precauzioni affinché quelle persone non debbano passare la notte al freddo: «Abbiamo anche fatto delle verifiche per accertare se fosse necessario qualche intervento di assistenza sociale ma non sono cittadini di Quarto d’ Altino». (M.Fus) © riproduzione riservata.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox