8 Febbraio 2002

Replica al Codacons: «La carne rossa si può mangiare senza pericoli»

Il ministro della Salute: «E? impensabile un?epidemia»


Il senatore Sergio Agoni (Lega Nord) replica al Codacons:
«La carne rossa si può mangiare senza pericoli»

ROMA

«È impensabile un?epidemia della variante di Cjd, come qualcuno teme, è un timore privo di fondamento». Lo ha affermato il ministro della Salute, Girolamo Sirchia, spiegando che si tratta di singoli casi: «Non possiamo escludere che qualche altro caso venga fuori, ma sempre riferito al passato». Sirchia ha ribadito che il caso di questi giorni è stato contratto almeno più 5-7 anni fa, quando c?era una condizione di contagio che oggi non c?è più. Secondo il ministro, occorre tuttavia mantenere e intensificare la vigilanza e i controlli per evitare episodi di macellazione clandestina. Il ministro ha, nel frattempo, istituito d?urgenza una task force di scienziati contro le encefalopatie spongiformi trasmissibili per «assicurare la massima protezione ai cittadini, fare chiarezza sui dubbi circa i possibili rischi e sulle terapie più avanzate riguardo alla variante della malattia di Creutzfeldt-Jakob». Vi fanno parte i massimi studiosi italiani nel campo della neurologia, dell?epidemiologia, della sanità pubblica medica e veterinaria, delle malattie infettive, già in contatto con i centri di ricerca di tutto il mondo. La Commissione è presieduta dal professor Maurizio Brunori, ordinario di chimica dell?Università La Sapienza, ed è composta dai dottori Umberto Agrimi, Maria Caramelli, Romano Marabelli, Fabrizio Oleari, Piero Parchi, Maurizio Pocchiari, Fabrizio Tagliavini e dai professori Giorgio Poli, Giuseppe Ru, Gianluigi Zanusso. Inoltre, anche la vice presidente della Regione Lombardia e assessore all?Agricoltura, Viviana Beccalossi, rassicura: «Posso capire che la gente sia preoccupata, ma questo non deve essere trasformato in allarmismo». L?assessore assicura poi come «per quanto riguarda la Regione Lombardia i controlli siano serrati e la collaborazione con gli allevatori sia costante e positiva». «Nella nostra Regione – aggiunge – sono stati attivati tutti i meccanismi necessari per tutelare i cittadini. Il sistema della tracciabilità funziona e tutta la carne commercializzata è certificata». E per finire, riguardo all?invito del Codacons rivolto ai consumatori ad evitare di consumare la carne rossa, il senatore Sergio Agoni, componente per la Lega Nord in Commissione Agricoltura, replica: «È un comunicato allarmistico, fuori da ogni base scientifica che mira solamente a creare panico e confusione». «Considerati gli atti parlamentari, quali il decreto legge sull?anagrafe bovina, e la proposta del Carroccio per un?anagrafe bovina informatizzata – afferma il sen. Agoni – la carne rossa si può mangiare senza pericoli».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this