24 Luglio 2019

Reddito di cittadinanza: Un flop annunciato, accolte solo 900 mila domande

 

Il reddito di cittadinanza è stato un flop. Stando ai dati Inps, al momento sono pervenute solo 1,4 milioni di domande ma ne sono state accolte circa 900 mila , due terzi di meno rispetto alle previsioni del governo. In altre parole solo 1 su 3 dei potenziali aventi diritto ha ottenuto il reddito di cittadinanza. Cosa è successo? Secondo ilo Codacons , il reddito di cittadinanza non ha fatto breccia fra gli indigenti in primo luogo perché la legge ha introdotto misure molto stringenti per i beneficiari sfoltendo così la platea dei potenziali aventi diritto. L’ impasse burocratica, i controlli dell’ Inps e le modalità di fruizione del sussidio hanno poi contribuito a far desistere i più dal richiederlo. Sempre secondo il Codacons, il reddito di cittadinanza, poi, non risolve realmente il problema alla base dell’ indigenza, rappresentato dalla mancanza di lavoro. Pertanto “farebbe bene il Governo e studiare con maggiore attenzione le misure economiche a sostegno delle famiglie, utilizzando le risorse per evitare l’ incremento dell’ Iva del 2020, sciagura che danneggerebbe una platea enorme di italiani con effetti depressivi sui consumi, sul commercio, sull’ occupazione e sull’ economia nazionale ” – dichiara il presidente Carlo Rienzi . In Campani e Sicilia la metà delle domande Più nello specifico, la regione che ha inoltrato il maggior numero di richieste è la Campania (quasi 241.000), seguita dalla Sicilia (215.000). A Napoli e nel suo hinterland sono state accettate 100.416 domande, su 142.764 presentate. Addirittura quasi doppiata Roma con 54.202 domande di reddito accettate. Seguono Palermo (46.502) e Catania (35.027), e poi Caserta (30.247). Successivamente Torino (30.136) e Milano (29.565). Ultima Bolzano, con soli 341 redditi di cittadinanza erogati. Secondo Massimiliano Dona , presidente dell’ Unione Nazionale Consumatori, ” solo il 49,13% delle famiglie povere assolute, pari a un milione e 822mila, ha avuto il reddito di cittadinanza, ossia meno della metà di chi ne avrebbe diritto e bisogno, considerato che non ha la possibilità di acquisire un paniere di beni e servizi che è considerato essenziale per uno standard di vita minimamente accettabile “

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox