19 Aprile 2021

Red Ronnie non ha diffamato Burioni. “Ora stop al virologo nei programmi Rai”

 

I giudici del tribunale di Bologna hanno assolto Red Ronnie dalle accuse di diffamazione mosse dal virologo Roberto Burioni. Il tribunale bolognese non ritiene il giornalista colpevole per le frasi rivolte a Burioni, riguardanti i vaccini. Il Codacons afferma “sconfitta l’arroganza del virologo”. “Con questa sentenza l’arroganza di Burioni – il virologo più presente, e forse più pagato della tv – viene messa a tacere, e si conferma la correttezza dei tanti dubbi circa potenziali conflitti di interesse in capo al medico, più volte denunciato dal Codacons e da trasmissioni televisive come Le Iene” si legge sul sito. “Ora la Rai, come conseguenza della sentenza del Tribunale di Bologna, dovrà sospendere qualsiasi ospitata di Burioni nei programmi della rete in cui si parla di vaccini, e in tal senso il Codacons presenterà una formale diffida all’azienda”. Burioni interpellato dall’Ansa ha dichiarato di rispettare la sentenza sebbene lo lascia “sconcertato”.

Red Ronnie aveva discusso con il virologo sul tema vaccini, sulla base di posizioni in merito agli antipodi, e che prendevano come riferimento una recente pubblicazione del virologo. Dopo l’episodio televisivo il giornalista aveva accusato Burioni su Facebook di cercare “protagonismo” e di avere “interessi economici”, ipotizzando un conflitto di interessi per via dei suoi brevetti in campo vaccinale. Burioni lo denunciò per diffamazione.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox