2 Dicembre 2020

RcAuto, istruttoria Antitrust su Unipol, Generali, Allianz: pratiche scorrette

 

Istruttoria Antitrust, l’autorità italiana di tutela della concorrenza, nei confronti di UnipolSai, Generali e Allianz per pratiche commerciali scorrette. Lo fa sapere una nota dell’authority. Sotto la lente dell’Autorità la fase di liquidazione dei danni da sinistri Rc auto. In particolare, tutte e tre le compagnie assicurative avrebbero realizzato una “pratica commerciale aggressiva”, ostacolando il diritto dei consumatori danneggiati ad accedere agli atti dei fascicoli dei sinistri “attraverso comportamenti dilatori, ostruzionistici o di ingiustificato diniego alle istanze presentate”.

Inoltre le tre compagnie avrebbero realizzato una pratica commerciale ingannevole, non indicando i criteri di quantificazione del danno nella fase di formulazione dell’offerta risarcitoria o delle motivazioni sottese al rifiuto del risarcimento stesso. Una condotta che, se verificata, non consentirebbe ai danneggiati di decidere se accettare la proposta della compagnia o rifiutarla.

Il 26 novembre sono state condotte ispezioni nelle sedi delle tre società, in collaborazione con il Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza, conclude la nota. L’Unione nazionale consumatori spera che “si faccia luce sui continui ostacoli che vengono posti ai consumatori per ottenere la liquidazione dei danni in caso di incidente”, afferma il presidente Unc, Massimiliano Dona.

“Nel caso sia accertata una pratica scorretta chiediamo non una chiusura del procedimento con impegni, ma la sanzione massima possibile, sperando sia superiore all’illecito guadagno. Quei soldi, poi, vogliamo siano restituiti agli assicurati danneggiati da quei comportamenti dilatori e ostruzionistici”, conclude Dona.

Giudizio positivo del Codacons per il procedimento Antitrust “che potra’ sicuramente fare luce su eventuali scorrettezze a danno dei consumatori. Qualora dal procedimento dell`Autorita’ dovessero emergere irregolarita’ e pratiche lesive dei diritti degli utenti il Codacons avviera’ una azione legale contro UnipolSai, Geneali e Allianz per conto di tutti gli assicurati danneggiati dalle pratiche scorrette”, annuncia il presidente Carlo Rienzi.

Allianz e Generali hanno dichiarato che stanno collaborando con l’autorità. Allianz inoltre “confida di poter dimostrare l’attenzione che la Compagnia ha sempre dedicato alle tematiche oggetto di indagine”.

Generali “afferma la correttezza di tutte le pratiche verso i clienti e sottolinea che la propria condotta e relazione con la clientela sono sempre improntate ai principi di massima correttezza e trasparenza”. Non è stato possibile avere un commento da UnipolSai. UnipolSai, Allianz e Generali sono le prime tre compagnie assicurative per premi in Italia, secondo la classifica Ania del 2019.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox