4 Agosto 2015

Rc, c’ è la scatola nera nel ddl dimezzato sulle liberalizzazioni

Rc, c’ è la scatola nera nel ddl dimezzato sulle liberalizzazioni
possibile
pagare con lo smartphone musei e partite di calcio dopo la marcia
indietro su notai e fondi pensione il passaggio al mercato non tutelato
dell’ energia previsto per il 2018 sarà graduale.

LE MISURE ROMA Lo smartphone si trasforma in portafogli. E consente di acquistare biglietti per spettacoli, musei e partite di calcio. A patto che il prezzo sia inferiore a 50 euro. Stimolare la concorrenza può significare anche rendere più semplici piccole azioni quotidiane, come quella di pagare con lo smartphone i biglietti per un concerto, una mostra o una partita allo stadio. Fra le misure del ddl concorrenza approvate ieri dalle commissioni Finanze e Attività produttive della Camera c’ è anche questa, insieme a quelle sulla fine del mercato tutelato di luce e gas, alla riforma dell’ Rc auto, alla portabilità dei fondi pensione e al ruolo e numero dei notai. Si ferma per ora qui l’ esame del provvedimento, che nei giorni scorsi è stato comunque in parte svuotato con l’ inversione di rotta su notai, portabilità dei fondi pensione e Rc auto. Dopo la pausa estiva sarà il momento di affrontare il nodo dei servizi postali, bancari e professionali, insieme alle misure sulla concorrenza delle farmacie. La novità più importante scaturita dal voto delle commissioni di Montecitorio riguarda dunque il cellulare destinato a sostituire il portafogli per i micro-pagamenti (sotto i 50 euro) che riguardano eventi sportivi, spettacoli e musei. NUOVO STRUMENTO I biglietti potranno essere acquistati con il credito telefonico, trasformato in un vero e proprio strumento di pagamento alternativo per chi non possiede la carta di credito. In materia di liberalizzazioni, il provvedimento licenziato ieri prevede che il passaggio al mercato non tutelato del gas e dell’ energia elettrica previsto per il 2018 sarà graduale. Intanto, il Mise si occuperà di verificare le condizioni per la liberalizzazione e grazie ad un “preventivatore” online sarà possibile confrontare le offerte dei diversi operatori. Novità in arrivo in materia di Rc auto. Polizze più convenienti per chi monta la scatola nera e per gli assicurati virtuosi. La percentuale di risparmio non potrà essere inferiore a quella indicata dall’ Ivass e le compagnie saranno obbligate a pubblicare online l’ entità degli sconti. L’ Ania però avverte, con queste misure «si rischia un aumento del costo dei risarcimenti rc auto con un inevitabile aumento del prezzo delle polizze». Critico anche il Codacons. «Il ddl concorrenza contiene troppe criticità sul fronte dell’ rc auto che rischiano di determinare una stangata a carico degli assicurati» ha protestato il presidente Carlo Rienzi, aggiungendo che «anche la tanto pubblicizzata misura sugli sconti legati alla scatola nera potrebbe ritorcersi contro gli automobilisti, e portare ad incrementi delle tariffe». Il provvedimento di ieri ha consolidato il ruolo dei notai che restano indispensabili anche per gli acquisti di minor valore. Gli avvocati infatti non potranno autenticare gli atti di compravendita di immobili non residenziali (non case quindi, ma box e negozi) dal valore inferiore ai 100 mila euro. Inoltre, ci sarà un notaio ogni 5.000 abitanti e non piu’ ogni 7.000. Salta invece la portabilità dei fondi pensione, previsto però un tavolo di confronto per avviare un processo di riforma del settore. Michele Di Branco © RIPRODUZIONE RISERVATA.
michele di branco
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox