14 Febbraio 2020

RC AUTO: UNIPOL CONFERMA AUMENTO TARIFFE PER ELUDERE NORMA SU RC AUTO FAMILIARE

     

    CODACONS PRONTO A DENUNCIARE COMPAGNIE ASSICURATIVE PER CARTELLO ANTICONCORRENZA

    DAL 16 FEBBRAIO IMPRESE OBBLIGATE AD APPLICARE NUOVA NORMA. ASSOCIAZIONE VIGILERA’ SU COMPORTAMENTO ASSICURAZIONI

    Sull’Rc Auto familiare arriva oggi la prima ammissione circa l’intenzione delle compagnie assicurative, già denunciata dal Codacons, di aumentare le tariffe per eludere le norme che entreranno in vigore il prossimo 16 febbraio. Lo afferma il Codacons, commentando le dichiarazioni dell’ad di Unipol, Carlo Cimbri, secondo cui “Le compagnie aumenteranno i prezzi e rivedranno le componenti tariffarie per far sì che questa operazione sia un gioco a somma zero”.
    “Si conferma il nostro timore di rincari speculativi delle tariffe tesi ad eludere le disposizioni sull’Rc auto familiare – afferma il presidente Carlo Rienzi – Se davvero le compagnie di assicurazioni applicheranno aumenti dei prezzi delle polizze, sarà inevitabile una denuncia del Codacons all’Antitrust per cartello anticoncorrenza, come già accaduto a fine anni ’90 quando le compagnie, dopo le denunce dell’associazione, vennero multate con 700 miliardi di vecchie lire per intese restrittive della concorrenza”.
    “Dal prossimo 16 febbraio le imprese assicuratrici sono obbligate ad applicare le disposizioni sull’rc auto familiare – prosegue Rienzi – In caso di ostacoli o rifiuti a mettere in atto i vantaggi previsti dalla nuova normativa, saremo costretti a denunciare le compagnie in Procura; in tal senso invitiamo tutti gli automobilisti italiani a segnalare al Codacons comportamenti anomali o scorretti o difficoltà ad esercitare i propri diritti”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox