23 Gennaio 2003

Rc auto, subito i rimborsi o boicottaggio delle compagnie




QUESTA volta sembrano proprio pronti ad arrivare allo scontro se l?Ania non si siederà al tavolo per trovare un accordo sulla questione dei rimborsi della RcAuto. L?Intesa dei consumatori (Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori), infatti, è pronta a mettere in campo una protesta plateale e anche dolorosa sotto il profilo economico per le compagnie: “Se il 3 febbraio non ci sarà l`incontro – ha detto Carlo Rienzi, presidente del Codacons – gli assicurati partiranno con il boicottaggio delle compagnie e verranno invitati a cambiarle, e poi metteremo in campo anche iniziative di carattere politico come manifestazioni e presidi“. Per contro, se l?Ania deciderà di sedersi al tavolo e discutere, ha detto Rosario Trefiletti (Federconsumatori), ìsarà possibile pensare a una tregua nella valanga di richieste di rimborso“, che vede già 2 milioni di moduli scaricati dal Web e 244mila richieste in via di definizione.
La proposta dei consumatori è quella di trovare in sede di confronto una valida mediazione. Poi starà ai singoli assicurati decidere se accettare i termini dell?intesa o proseguire la causa. Le associazioni propongono varie opzioni per arrivare a una soluzione, e vanno da possibili sconti sui premi futuri per recuperare nel tempo la cifra dovuta a interventi sulle classi bonus-malus, passando per il rimborso diretto di una parte del dovuto (si parla di una quota inferiore al 20% dei premi).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox