27 Aprile 2020

Rc Auto: risparmio assicurazioni da urlo. Cosa tocca ai clienti?

 

Dopo due mesi e più di quarantena, l’ Italia si appresta gradualmente ad uscire dal lockdown nel quale è stata confinata per via della diffusione del coronavirus. Un’ emergenza che sta provocando ovunque danni devastanti dal punto di vista economico e anche l’ Italia non è immune da questo scenario. Rc auto: con lockdown compagnie risparmiano 25 mln al giorno Ci sono però anche aziende che in qualche modo sono riuscite a trarre dei vantaggi dal lockdown imposto dal Governo e tra queste troviamo senza dubbio le compagnie di assicurazione, con indubbi benefici sul fronte delle polizze Rc auto. A tal proposito il Sole 24 Ore riporta una simulazione proposta dallo SNA, Sindacato nazionale agenti assicurativi, secondo la quale, nel periodo del lock-down, le compagnie di assicurazione starebbero risparmiando circa 25 milioni di euro al giorno sui danni Auto. Questo tesoretto trova la sua origine nei benefici delle limitazioni alla mobilita che hanno praticamente bloccato quasi interamente il traffico in Italia, con un drastico calo degli incidenti stradali. In questo contesto UnipolSai, la principale compagnia italiana sul segmento Motor con circa 10 milioni di euro, starebbe ottenendo benefici superiori ai 6 milioni di euro al giorno, mentre per Generali si parla di circa 3 milioni e per Cattolica Assicurazioni di circa 1,7 milioni. Questi numeri, secondo quanto stimato dagli analisti, si tradurranno in un miglioramento della performance tecnica delle compagnie di assicurazione nel business danni. Rc Auto: quali benefici per i clienti? Un indubbio vantaggio per le società, alle quali la quarantena ha fatto un grande regalo, mentre poco o nulla si profila all’ orizzonte per i clienti. Come è noto il decreto Cura Italia ha previsto la possibilità di sospendere fino al 31 luglio la polizza Rc auto, ma su questa opzione sono stati sollevati non pochi dubbi e polemiche relativamente alla convenienza della stessa per l’ utente. Al momento sono solo due le compagnie che hanno previsto il rimborso di una mensilità dell’ assicurazione auto per i propri clienti e si tratta di Unipol e di Reale Group che hanno previsto la restituzione del costo di un mese di polizza. A prescindere dalle iniziative di questi due compagnie, appare molto improbabile che si possa andare incontro ad un rimborso per tutti, come chiesto a gran voce dal Codacons. A quanto pare dunque i clienti non beneficieranno in alcun modo del grande risparmio giornaliero registrato dalle compagnie assicurative e stimato complessivamente nell’ ordine di ben 25 milioni di euro al giorno. Rc Auto: per i clienti, oltre al danno al beffa. Ecco perchè Oltre al danno però si profila anche una beffa per gli utenti che potrebbero dover fare i conti addirittura con dei rincari nei mesi a venire. Con la fine progressiva del lockdown e il ritorno alla normalità nel corso delle prossime settimane, si teme un forte rialzo dei sinistri. Il trasporto pubblico potrebbe essere evitato da molti per via della paura del contagio e quindi si potrebbe avere un numero decisamente maggiore di auto in circolazione. Il rischio conseguente è quello di assistere ad un’ impennata dei sinistri che potrebbero mandare in fumo tutto il tesoretto messo da parte della compagnie assicurative in questi due mesi e andare anche oltre, con un’ inevitabile aumento del costo della polizza. #Rc #Auto : il rimborso si avvicina. Il risparmio arriva per tutti? https://t.co/yf9DFB4bGb – Trend Online (@TrendOnline) April 24, 2020.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox