16 Settembre 2019

RC auto: prezzo scende a 405 euro, minimo dal 2012

 

Agenpress. Se da un lato le tariffe Rc auto nel II trimestre scendono ai minimi dal 2012, dall’altro i costi delle polizze per i neopatentati risultano ancora “stellari” in numerose province italiane, e permangono inoltre differenze abissali sul territorio.

Lo afferma il Codacons, commentando i dati diffusi oggi dall’Ivass.

Per quanto riguarda il costo medio dell’Rc auto, nel II trimestre Napoli rimane la città più cara d’Italia (614 euro) con le tariffe più alte del +106% rispetto ad Aosta (298 euro), nonostante nella città campana più di una vettura su due (il 55,4%) monti la scatola nera.

La situazione peggiora se si considera invece il settore dei neopatentati: qui i costi dell’Rc auto rimangono proibitivi in numerose province, con il record che spetta a Pistoia e Prato, dove assicurare un’automobile costa ad un automobilista con meno di 24 anni la bellezza di 1.050 euro – conclude il Codacons.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox