fbpx
15 Luglio 2019

Rc auto: prezzi in calo nel primo trimestre 2019 a -0,9%, in media si pagano 406 euro

 

Calano i prezzi dell’Rc auto nel primo trimestre (-0,9%), attestandosi in media a 406 euro. Ad accertarlo l’Ivass, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, nel Bollettino statistico in merito all’andamento dei prezzi effettivi per la garanzia Rc auto nei primi tre mesi del 2019. Secondo l’Ivass, il premio medio per la garanzia r.c.auto effettivamente pagato per i contratti stipulati o rinnovati nel primo trimestre del 2019 è pari a 406 euro. Il 50% degli assicurati paga meno di 363 euro, il 90% meno di 626 euro e solo il 10 per cento degli assicurati paga una polizza inferiore a 229 euro. In totale, dice l’istituto, nel primo trimestre del 2019 i prezzi per la copertura r.c.auto registrano un calo del -0,9 per cento su base annua.

Ad Aosta i contraenti under 25 anni sono il doppio di Napoli

Per quanto riguarda il premio per età, in merito ai contratti r.c.auto sottoscritti nel primo trimestre del 2014 e del 2019 nelle province di Napoli e Aosta, storicamente la provincia più e meno costosa, in base all’età dei contraenti emerge che a Napoli, sia nel primo trimestre del 2014 che nel primo trimestre del 2019, l’1 per cento dei contraenti ha meno di 25 anni e il 30 per cento ha più di 60 anni. Ad Aosta invece nel primo trimestre del 2014 la percentuale di contraenti con età inferiore a 25 anni è circa il triplo (3,16 per cento) rispetto a Napoli ed è circa il doppio nel primo trimestre del 2019.

Gli italiani scelgono di installare la scatola nera

Cresce il numero delle polizze auto che prevedono la presenza della scatola nera. Il 21,1 per cento delle polizze stipulate nel primo trimestre del 2019, dice l’Ivass, prevede una clausola con effetti di riduzione del premio legata alla presenza della scatola nera; l’incremento, su base annuale, del tasso di penetrazione della black box è pari al +1,3 per cento. Nel dettaglio il tasso di penetrazione della scatola nera è passato dal 13,0 per cento al 18,8 per cento tra il primo trimestre del 2015 e il primo trimestre del 2017 (+5,8 per cento); il trend positivo è tuttavia in decelerazione tra il 2017 e il 2019 (+2,3 per cento).

Codacons: stangata sui neopatentati

Critica verso i dati diffusi dall’Ivass, il Codacons secondo cui sì nl primo trimestre del 2019 calano le tariffe Rc auto, ma non per tutti. I neopatentati subiscono infatti un rincaro su base annua del +0,9%, e per tale categoria di automobilisti il costo di una polizza può raggiungere i 1.116 euro. Lo denuncia il Codacons, commentando i dati diffusi oggi dall’Ivass. “Ancora una volta i neopatentati risultano essere la categoria più tartassata sul fronte dell’Rc auto – spiega il presidente Carlo Rienzi – Per loro infatti proseguono anche nel corso del 2019 i rincari delle tariffe, e i più sfortunati sono gli assicurati fino a 24 anni residenti a Prato, per i quali il costo medio di una polizza è pari a 1116,5 euro”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox