12 Febbraio 2002

Rc auto, meno truffe ma più care

I falsi sinistri nel 2001 sono calati, però il valore è salito del 14,9%


Rc auto, meno truffe ma più care

ROMA – Meno truffe nel 2000 ma più onerose per le compagnie assicurative nel ramo Rc auto. L?Isvap, l?istituto che vigila sulle assicurazioni guidato da Giovanni Manghetti, ha diffuso ieri i dati trasmessi dalle imprese del ramo. Il numero degli incidenti connessi a reati a danno delle assicurazioni è passato da 160.198 del ?99 a 138.992, con un calo del 13,24%. Il valore è però aumentato da 515.067 miliardi di lire (266 miliardi di euro) a 591.790 miliardi di lire (305,63 miliardi di euro), con un aumento del 14,9%. Clamoroso il dato della Campania, dove il numero dei sinistri è sceso in un anno del 30,35% (da 71.110 a 49.526) a fronte di una crescita del loro valore pari all?1,55%. In questa regione il numero dei sinistri connessi a una truffa è il 14,56% del totale, mentre l?incidenza sugli importi complessivi è dell?11,3%, percentuali che restano comunque in assoluto le più alte d?Italia. La provincia che registra il maggior numero di truffe è Napoli (34.376 a fronte delle 51.444 del ?99 con un decremento del 33,18%). In questo caso anche il loro valore diminuisce dell?1,41%. A sorpresa le truffe sembrano esplodere a Lodi, in Lombardia, qui si passa dalle 87 del ?99 alle 351 del 2000 (»303,45%), niente però a paragone delle migliaia di eventi criminosi che si verificano nelle province di Caserta (7.476), Foggia (4.462), Messina (4.052).
Nella graduatoria del crimine regionale al secondo posto dopo la Campania si piazza, ben distaccata, la Puglia, con un?incidenza numerica degli incidenti legati a una truffa del 6,95%, seguita dalla Sicilia (4,98%). Sempre in Puglia il numero dei sinistri connessi a reato è aumentato in un anno dell?8,20% mentre il loro valore è cresciuto del 32,42%. In Sicilia il numero degli incidenti legati a una truffa è sceso del 3,64% ma il loro valore è in aumento del 17,89%.
Tra le regioni che registrano un forte aumento del numero delle truffe nel 2000 c?è il Friuli Venezia Giulia (»33,11%), si registra invece un decremento del 19,13% in Sardegna. La Toscana è invece la regione che presenta in percentuale l?aumento più elevato degli importi provenienti dal crimine: »48,43%.

L`ammontare del valore delle truffe alle compagnie di assicurazione in Italia è più basso che nei principali Paesi europei è il commento dell?associazione a difesa dei consumatori Codacons: «I dati Isvap smentiscono il continuo pianto delle compagnie e dimostrano il corretto comportamento degli italiani».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox