fbpx
1 Aprile 2019

RC AUTO: IVASS, PREZZO MEDIO QUARTO TRIMESTRE CALA A 415 EURO

     

    CODACONS: CALO NON VALE PER TUTTI GLI ASSICURATI. NEOPATENTATI SUBISCONO RINCARI DEL +1,6% SU ANNO

    FORBICE ABNORME TRA CITTA’: A NAPOLI RC AUTO COSTA IL 104% IN PIU’ DI AOSTA, NONOSTANTE 55,5% DELLE AUTO MONTI SCATOLA NERA

    Il lieve calo delle tariffe rc auto registrato dall’Ivass nel quarto trimestre del 2018 non vale per tutte le categorie di assicurati, e i neopatentati continuano a subire una stangata con forti incrementi dei costi delle polizze. Lo afferma il Codacons, commentando i dati diffusi oggi dall’Istituto.
    “Dopo due incrementi trimestrali consecutivi del +0,6% e del +1,9%, negli ultimi mesi del 2018 le tariffe registrano un leggero calo di cui tuttavia non beneficiano i neopatentati – spiega il presidente Carlo Rienzi – Dai dati Ivass emerge infatti come gli assicurati con una età inferiore ai 24 anni subiscano un rincaro delle tariffe del +1,6% su base annua, con una impennata dei costi per tale categoria, al punto che un neopatentato residente a Pistoia arriva a pagare la bellezza di 1.070,6 euro per assicurare la propria autovettura”.
    “Permangono inoltre differenze abissali tra nord e sud Italia – prosegue Rienzi – A Napoli una polizza Rc auto costa mediamente il 104% in più di Aosta: 618,5 euro contro i 302,2 euro di Aosta, nonostante il 55,5% dei contratti assicurativi stipulati a Napoli preveda l’installazione della scatola nera”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox