18 Maggio 2010

Rc auto: indagine Antitrust su aumento polizze

Prezzi saliti nonostante riforme. Codacons annuncia class action

L’Antitrust ha avviato un’indagine conoscitiva per verificare l’andamento di prezzi e costi nel settore delle assicurazioni rc auto.Per l’Autorita’ i prezzi sono ‘aumentati nonostante le riforme’ degli ultimi 5 anni, che avrebbero dovuto rendere il comparto piu’ competitivo. Se dovessero emergere irregolarita’ o cartelli, il Codacons annuncia una class action contro le compagnie colpevoli di cui chiedera’ il commissariamento. I costi delle polizze sono cresciuti in 15 anni del 155%.Con i dati 2010 si arriverebbe al 170%. La stima e’ di Adusbef e Federconsumatori, che accolgono positivamente l’iniziativa dell’Antitrust, la cui analisi mira a ricostruire l’andamento di prezzi effettivi e costi, in particolare per la procedura di risarcimento diretto. L’intento e’ capire se vi siano ostacoli alla produzione degli effetti pro-concorrenziali. Saranno quindi analizzate le politiche di controllo dei costi dei risarcimenti adottate dalle compagnie, le politiche commerciali effettuate in termini di ristrutturazione dei portafogli clienti, aree del territorio nazionale coperte, tipologie di veicoli assicurati e rischi assunti, con conseguenti effetti su domanda e confronto competitivo dell’offerta. Secondo dati Istat, nel 2007 ciascuna famiglia ha speso in media, per l’assicurazione dei mezzi di trasporto privati, 940 euro, l’1,2% del Pil. Per le polizze Rc Auto, spiega l’Antitrust nella delibera per l’apertura dell’indagine conoscitiva, ‘dal 2009 al 2010 si sarebbero registrati aumenti medi del 15%, con punte sino al 22% per i ciclomotori e di oltre il 30% per l’assicurazione dei motocicli’.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox