28 Aprile 2020

Rc auto, in attesa delo sconto ecco le novità da sapere

MONZA (cmz) Mentre a Roma si sta discutendo, anche su pressione delle associazioni che tutelano i diritti dei consumatori, di un bonus per tutti gli automobilisti che causa «confinamento» non possono utilizzare la vettura, ferma nei box, arrivano i consigli del Codacons a tutela di quei consumatori che si vedono sollecitare il pagamento della Rc auto. Come si devono comportare gli automobilisti che, in tempo di coronavirus, si vedono recapitare solleciti di pagamento di Rc auto, nonostante le disposizioni contenute nel Decreto Cura Italia, che ricordiamo prevede una proroga di 30 giorni per le polizze in scadenza tra il 21 febbraio e il 30 aprile 2020? Il Codacons spiega che in pratica, la polizza è valida ancora per 30 giorni dalla data di scadenza, mentre la compagnia assicuratrice è obbligata a mantenere le tutele previste dal contratto sino alla stipula di una nuova polizza. Al termine dei 30 giorni, l’ assicurato deve provvedere al pagamento del premio attraverso il rinnovo dell’ assicurazione con la stessa compagnia (e in tal caso la validità della copertura parte dal giorno di scadenza della vecchia polizza) oppure potrà stipulare l’ assicurazione ex novo con una diversa compagnia. Nonostante queste disposizioni, purtroppo, c’ è chi si è visto recapitare un sollecito, azione che il Codacons Lombardia non ha gradito e quindi criticato in una nota. «Purtroppo ormai siamo abituati: tra le maglie dei numerosi Decreti leggi emanati nella nostra situazione emergenziale vi sono molte falle e, queste falle, spesso finiscono per avvantaggiare e arric chire indebitamente le imprese assicuratrici, le banche, le finanziarie con danni notevoli per i consumatori già in ginocchio a causa del Covid. Il caso è più che mai attuale e colpisce ognuno di noi. Nonostante gli incidenti siano calati, nonostante non vengono più utilizzati né moto né automobili da più di un mese, i consumatori si trovano di fronte al bivio di dover pagare i premi in scadenza di Rc auto con esborsi economici che, oggigiorno, sono assolutamente inopportuni. E tutti coloro che hanno già pagato l’ assicurazione? Hanno pagato per un servizio inutile, per un veicolo abbandonato in un garage e in attesa di essere guidato (quando? Con quali modalità? Non si sa… ). Da qui la richiesta di immediato rimborso di tutti i premi già pagati per non aver usufruito del servizio. Un rimborso che dovrebbe avvenire in automatico e senza le fastidiose richieste burocratiche. Codacons si sta battendo affinché questa proposta possa divenire una realtà scritta “nero su bianco” in un decreto e non resti una chimera».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox