10 Febbraio 2020

RC AUTO: IL 16 FEBBRAIO SCATTA QUELLA “FAMILIARE”

     

    MA CODACONS AVVISA: RIVOLUZIONE RISCHIA DI DETERMINARE RINCARI GENERALIZZATI DELLE POLIZZE

    IVASS VIGILI. PRONTI A DENUNCE ALL’ANTITRUST PER VIOLAZIONI DELLA CONCORRENZA

    Il prossimo 16 febbraio entrerà in vigore l’Rc auto familiare, una vera e propria rivoluzione nel settore delle assicurazioni che, tuttavia, rischia di determinare effetti contrari a quelli sperati e di portare ad un generalizzo rincaro delle polizze.
    A denunciarlo il Codacons, che ricorda come dal 16 febbraio scatta la norma inserita nel decreto fiscale che estende la classe di merito più vantaggiosa in famiglia anche a veicoli di diverse categorie come gli scooter, consentendo di usufruire della migliore classe di merito presente all’interno del nucleo.
    “Si tratta di una misura utile e che vede il nostro sostegno perché potrebbe davvero consentire risparmi alle famiglie: tuttavia, quando si parla di compagnie di assicurazioni, il condizionale è d’obbligo – spiega il presidente Carlo Rienzi – L’Ania si è già scagliata contro il provvedimento e il rischio concreto è che, dal 16 febbraio, le imprese assicuratrici applicheranno gradualmente rincari generalizzati delle tariffe Rc auto per recuperare i minori guadagni. Questo significherebbe polizze più care per tutti, con alcune categoria di assicurati, come i single e le famiglie mono-veicolo, più penalizzati di altri”.
    “L’Ivass deve vigilare con attenzione sanzionando qualsiasi rincaro ingiustificato delle tariffe, e il Codacons è pronto a denunciare all’Antitrust eventuali comportamenti delle compagnie di assicurazioni anticoncorrenziali e tesi ad eludere le nuove disposizioni” – conclude Rienzi.

     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox