4 Gennaio 2011

RC AUTO: CONSUMATORI, SI’ A PROVVEDIMENTI PER RIDUZIONE TARIFFE

(ASCA) – Roma, 4 gen – Plauso delle associazioni di consumatori allo studio di misure per la riduzione delle tariffe dell’Rc Auto, come emerso oggi in un incontro tra il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, il presidente dell’Isvap, Giannini, e quello dell’Ania, Cerchiai. Per Paolo Landi di Adiconsum ”tutti gli interventi per contrastare le frodi trovano il favore dei consumatori che in ultima analisi ne pagano i costi. L’Agenzia antifrodi non e’ sufficiente, ma occorre una decisa volonta’ delle compagnie di contrastare tutti quei fenomeni di rendita presenti nel sistema assicurativo oltre che di frode. I consumatori chiedono quindi al ministro di essere ascoltati. C’e’ bisogno – avverte Landi – di mettere a fuoco anche la qualita’ del servizio reso agli assicurati sia andando ad una revisione dell’indennizzo diretto, ma soprattutto vincolando le compagnie ad avere centri di liquidazione in tutto il territorio nazionale”. Codacons e l’Associazione Tutela Utenti Servizi Finanziari, Bancari e Assicurativi, invece, sottolineano come ”Negli ultimi mesi del 2010 le tariffe Rc Auto hanno registrato rincari stellari, con aumenti medi del 30% anche in assenza di sinistri. ”Cio’ che avviene in Italia nel settore Rc Auto e’ una vergogna – afferma Carlo Rienzi – non solo le tariffe sono sensibilmente piu’ elevate rispetto al resto del mondo, ma addirittura nel corso di pochi anni hanno registrato aumenti astronomici, facendo segnare un +180% dal 1994 ad oggi. Invieremo il dossier sull’Rc Auto al Ministro Romani, affinche’ si faccia una idea dei rincari dell’ultimo periodo – conclude Rienzi – ed invitiamo gli utenti a segnalare aumenti ingiustificati delle polizze alla pagina www.carlorienzi.it”.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox