8 Maggio 2003

Rc Auto: Cisl d`accordo sul referendum



Quella del referendum contro il decreto salva-compagnie è un“iniziativa sacrosanta`.
È questo il giudizio espresso dal segretario Confederale della Cisl, Raffaele Bonanni che da Trento ha confermato la sua adesione al comitato referendario contro il le misure di riordino nel comparto Rc Auto.

L`iniziativa promossa dalle associazioni di consumatori riunite nell`Intesa (Federconsumatori, Adoc, Adusbef e Codacons) è destinata a `ripristinare una condizione di legalità e libera concorrenza nel settore`.
Quello che era nato come un provvedimenti di disciplina della concorrenza, accusa la Cisl, non ha le potenzialità per risolvere lo `scandalo` degli accordi concordati sulla fissazione delle tariffe tra compagnie di assicurazione (cartello).

Il governo deve ritirare il decreto salva-compagnie, ribadisce la Cisl, contestando altresì la scelta del periodo: la misura è intervenuta proprio quando l`antitrust aveva ordinato alle assicurazioni di restituire le somme non dovute ai cittadini e ai lavoratori.

È la stessa politica dei redditi a essere a rischio, sottolinea Bonanni che invoca un ritorno alla normalità.

Solo se non ci saranno abusi da parte delle compagnie – ha aggiunto Bonanni – si può rispettare il controllo delle dinamiche inflattive che finora è stata oggettivamente penalizzata dal comportamento scandaloso delle compagnie`.

Ma intanto non cessano i toni polemici da parte delle associazioni di consumatori.
Alcune sigle, in particolare quelle riunite nella Coalizione, continuano a esprimere favore nei confronti del provvedimento.
Ma l`Intesa va avanti sulla strada del referendum e annuncia per settembre, insieme ai rappresentanti della Cgil della Confsal e della Margherita, la raccolta delle firme per il referendum abrogativo del decreto salva-compagnie in modo da poter tenere la consultazione nel 2005.

Antonio Marzano, ministro per le attività produttive ignora le schermaglie scatenate dall`accordo all`interno delle sigle di tutela e ricorda: i consumatori avranno un ruolo fondamentale perché potranno scegliere di cambiare compagnia se si troveranno in presenza di aumenti ingiustificati.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this