28 Febbraio 2003

Rc auto, Ania e consumatori più vicini

RIPARTE IL DIALOGO SULLA QUESTIONE RICORSI

Rc auto, Ania e consumatori più vicini

Rimborsi Rc auto: riparte il confronto tra Ania e Coalizione dei consumatori che, dopo mesi di scontri diretti, hanno avviato ieri un giro di consultazioni per risolvere la questione. «Oltre al ritiro del decreto – dice Vincenzo Dona, segretario generale dell?Unione nazionale consumatori – chiediamo un raffreddamento delle tariffe, un alleggerimento degli oneri per i neo patentati, misure di miglioramento del contratto assicurativo con l`abolizione di clausole micro-vessatorie. Chiederemo inoltre un coinvolgimento diretto del governo che non può rimanere neutrale». Disponibile ad arrivare ad un contenimento dei premi si è mostrata Ania, l?associazione delle compagnie assicuratrici.
Intanto, Intesa dei consumatori sta studiando un?ipotesi di accordo da proporre ad Ania per risolvere la questione e, soprattutto, per far decadere il decreto «salva compagnie» approvato dal governo. È quanto annunciano le quattro associazioni che formano Intesa. Il problema dei rimborsi potrebbe essere risolto «in maniera extragiudiziale», spiega Rosario Trefiletti di Federconsumatori. Intesa dei consumatori è inoltre disponibile a discutere con Ania sul contenimento delle tariffe e sulla creazione di un fondo per la prevenzione degli incidenti stradali. Le associazioni organizzeranno, in ogni caso, un sit-in di protesta oggi davanti a Montecitorio.
Intanto, sessanta parlamentari, appartenenti a entrambi i poli, si sono schierati a sostegno dei consumatori nella vicenda. In una nota si sottolinea che i deputati Graziano Mazzarello (Ds) e Giorgio Bornacin (An) hanno raccolto 60 adesioni di deputati (25 di maggioranza e 35 di opposizione.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox