13 Aprile 2021

RANIERI GUERRA: CODACONS PRESENTA ISTANZA A PROCURA DI BERGAMO

    ACQUISIRE SERVIZIO DI “NON E’ L’ARENA” E SOSPENDERE SUBITO GUERRA DA QUALSIASI INCARICO PUBBLICO

    Acquisire i filmati trasmessi nel corso dell’ultima puntata di “Non è l’arena” e sospendere con effetto immediato Ranieri Guerra da qualsiasi incarico pubblico. A chiederlo il Codacons, che ha presentato oggi una istanza alla Procura di Bergamo che, come noto, indaga sul caso del mancato aggiornamento del piano pandemico.
    Nel corso della trasmissione “Non è l’arena” dell’11.04.2021 sono stati mostrati inediti e scioccanti messaggi tra Ranieri Guerra – numero 2 dell’Oms e indagato per falsa testimonianza dalla Procura di Bergamo – e Silvio Brusaferro, ex capo dell’Iss e attuale membro del Cts, ma non indagato – scrive il Codacons nell’istanza – Se quanto emerso nel corso della trasmissione e, dunque se il contenuto dei messaggi tra Ranieri Guerra e Silvio Brusaferro fossero confermati, questi dimostrerebbero come lo stesso Guerra abbia mentito ai cittadini e alle istituzioni pubbliche di cui è parte, e debba essere sospeso con effetto immediato da qualsiasi incarico pubblico.
    L’associazione ha dunque chiesto alla Procura di Bergamo di disporre il sequestro della puntata de “Non è l’arena” e un intervento urgente nello svolgimento delle indagini, considerata la straordinarietà della situazione denunciata, procedendo inoltre alla sospensione cautelare dalle funzioni pubbliche per Ranieri Guerra.

     

    DOCUMENTI

    Memoria EX ART. 367 C.P.P. del legale di Guerra

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox