13 Luglio 2007

RAI: VA IN ONDA `TELE SPRECO`

Mezzo milione di euro a puntata per il flop Parietti. Quasi altrettanti per “Votantonio“. Un dossier rivela le spese folli di RaiDue di Riccardo Bocca, due milioni 900 mila euro. E` questa l`incredibile cifra che, RaiDue ha stanziato nell`ultima stagione televisiva per trasmettere “Balls of steel“ (“Palle d`acciaio“): un programma notturno a base di burle trash che il critico Aldo Grasso ha definito nell`ordine “campione d`insulsaggine“, “uno scandalo“ e “un modo per buttar via budget e risorse umane“. E` quanto segnala “ L`espresso “ nel prossimo numero in edicola citando un esposto del Codacons. Nel dossier, ci sono, costo per costo, tutti i denari che la seconda rete pubblica diretta da Antonio Marano ha investito tra il 2006 e il 2007 per costruire la sua offerta catodica. Dati che per la prima volta diventano pubblici, e in piena rissa sugli sprechi della politica spostano i riflettori sulla televisione. Basti pensare, per esempio, al caso di “Votantonio“, la trasmissione di fantapolitica prodotta da Einstein Multimedia e condotta da Fabio Canino. Il 7 maggio scorso ha fatto il suo esordio ed e` stato un flop: 4,96 per cento di share con un milione 174 mila spettatori. Dopodiche` il programma ha chiuso i battenti, costando pero` a RaiDue “1 milione 350 mila euro“, scrive il Codacons. Anche perche` oltre alla puntata trasmessa ne sono state realizzate altre due. Discorso simile per il naufragio di “ Wild West “, il reality prodotto con Grundy Italia e presentato da Alba Parietti. L`idea della vita selvaggia nella lontana America, si pensava, poteva sedurre i pantafolai italiani. Invece no. Partito in prima serata, il programma dopo tre puntate ha tolto il disturbo. A che prezzo? “2.722,22 euro al minuto“, rileva il Codacons, “pari a 490 mila euro a puntata e a complessivi 1 milione 470 mila euro“. A questo punto, non stupisce che per il salotto in prima serata di “Donne“, condotto da Monica Leofreddi e prodotto con Endemol, si siano investiti ben 489 mila euro a puntata: 163 mila euro l`ora per un totale di euro 2 milioni 934 mila euro. E nemmeno che per l`edizione serale del reality “ La sposa perfetta “, format senza troppa fortuna in Italia, prodotto con Magnolia e presentato da Cesare Cadeo e Roberta Lanfranchi, siano finiti in budget 5 milioni 830 mila euro. Come dire 530 mila euro a puntata; o se preferite, 176 mila 666 euro all`ora. Resta il fatto che a colpire, nell`esposto del Codacons, non e` soltanto il costo dei flop, ma anche quello dei programmi di successo. Basti pensare alle serate de “L`isola dei famosi“ (Magnolia), sostenute con 5 milioni 800 mila euro, cioe` 193 mila 330 all`ora. O agli appuntamenti con “Quelli che il calcio…“, 7 milioni 953 mila euro complessivi, 203 mila a puntata. In confronto, Michele Santoro fa la figura del poverino. Al suo “Annozero“ sono stati riservati 65 mila euro all`ora: 130 mila euro a puntata, 1 milione 950 mila in totale.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox