19 Giugno 2012

Rai, i soliti noti contro la crisi

Rai, i soliti noti contro la crisi

DI ANGELA CALVINI Q uale occasione migliore per la Rai, dopo settimane di divisioni e incertezze, che presentare i propri palinsesti autunnali agli investitori pubblicitari a ridosso della partita della Nazionale contro l’ Irlanda del Trap, sicuro picco di ascolti per Raiuno? Ieri sera al Palazzetto del Ghiaccio in una Milano surriscaldata, la Sipra, la concessionaria pubblicitaria di Viale Mazzini, ha radunato i vertici uscenti, i direttori di rete, vip e investitori, svelando le proprie carte. Non proprio nuove, per la verità: si punterà su volti storici e su programmi già collaudati per attirare la pubblicità in drammatica fuga dalle reti generaliste. In un anno, per di più, di tagli a budget e a super cachet (come auspicato anche dal Codacons). «Una Rai così facile bersaglio di critiche ingenerose, ma che sa rispondere con i fatti» dice il direttore generale Lorenza Lei, che settimana prossima cederà il posto a Luigi Gubitosi. Unico ‘guizzo’ della serata l’ annuncio, da parte del direttore Intrattenimento Giancarlo Leone, di Fabio Fazio al Festival di Sanremo. A Fazio la Rai sta facendo ponti d’ oro, sperando che bissi il successo di ascolti dei festival 1999 e 2000. Non è tutto. Fazio, dopo il ‘permesso speciale’ per le puntate su La7, si ritroverà rafforzato su Raitre con Che tempo che fa , non solo confermato nel weekend ma espanso anche al prime time del lunedì in coppia con Roberto Saviano, il cui contratto, ha assicurato il direttore Antonio Di Bella, «è in dirittura d’ arrivo». «Sono molto felice del ritorno di Saviano in Rai» dice il prossimo conduttore del Festival, per il quale Sanremo è «un’ occasione importante per una grande festa popolare. L’ affronterò con la dovuta leggerezza e avrei piacere di avere con me Luciana Littizzetto». Ma vediamo nel dettaglio. RAIUNO SCOMMETTE SU CONTI E FICTION Su Raiuno in autunno saranno ben quattro le serate di fiction (tra i primi titoli A un passo dal cielo 2 con Terence Hill nei panni di una guardia forestale; Il commissario Nardone con Sergio Assisi; L’ isola di Alberto Negrin; Sposami con la coppia Pecci-Chillemi; K2 sulla storica spedizione italiana con Marco Cocci, Marco Bocci, Giuseppe Cederna). Grande attesa per la serie Un matrimonio di Pupi Avati. Tre le serate di intrattenimento: il sabato l’ immancabile Antonella Clerici con i bambini di Ti lascio una canzone (e a mezzogiorno sempre ne La prova del cuoco); il venerdì il neosposo Carlo Conti prima con Tale e quale show (quello coi vip imitatori), poi con il nuovo format Fatti valere (ancora gare di talenti) mentre resiste il preserale L’ eredità; il mercoledì Per tutta la vita con Fabrizio Frizzi, con coppie di fidanzati vicine alle nozze, poi Viale Mazzini punta su professionisti interni come Conti, Baudo, Frizzi, Clerici, su show già collaudati e sulla fiction, guidata da Terence Hill e Pupi Avati Gli spietati , un format tedesco che riporterà in prima serata le candid camera: un’ idea per nulla nuova, come pure i ripescati conduttori Giancarlo Magalli, Claudio Lippi, Tullio Solenghi accanto a Miriam Leone. Nelle news confermati Ferrara con Qui Radio Londra (pur se contestato dal direttore di rete Mazza) e, in seconda serata, i quattro appuntamenti settimanali di Porta a porta . A novembre, poi, tornerà lo Zecchino d’ oro. Conferme anche a Domenica in Giletti e la Cuccarini. ANCORA SENZA VOLTO IL GIOVEDÌ DI RAIDUE Il palinsesto delle discordie, ovvero quello di Raidue bocciato ben due volte dal cda perché non abbastanza sostanzioso (è privo tra l’ altro due titoli storici e ‘pesanti’ come X Factor e L’ isola dei famosi), proporrà domenica i telefilm, il lunedì Voyager e poi da metà novembre un nuovo programma satirico condotto da Enrico Bertolino, il martedì il docu-reality game di Magnolia Pechino Express, condotto da Emanuele Filiberto, con dieci coppie di conoscenti impegnati in un viaggio da Bombay a Pechino senza carta di credito né mezzi personali. Mercoledì, venerdì e sabato ancora serie acquistate. Il giovedì lo spazio che fu di Santoro è genericamente destinato all’ informazione ma è ancora privo di conduttore. In seconda serata confermato L’ ultima parola di Gianluigi Paragone e La Storia siamo noi di Giovanni Minoli. Ridisegnato il pomeriggio con Una settimana in famiglia di Lorena Bianchetti mentre si progetta una novità con Max Tortora. RAITRE LANCIA BAUDO ON THE ROAD Fazio-Saviano a parte, tra le novità di Rai3 Il viaggio il programma itinerante per l’ Italia di Pippo Baudo il lunedì in 4 puntate. Confermati l’ informazione di Ballarò con Floris il martedì, Chi l’ ha visto? il merco-ledì, film il giovedì, il venerdì Amore criminale e il sabato Ulisse con Alberto Angela e la domenica Report della Gabanelli. In seconda serata confermato anche Fabio Volo. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this