12 Ottobre 2020

Rai dalla messa in onda del documentario di stasera lunedì 12 ottobre 2020 su Rai2 e minaccia azioni legali

 

Bufera sul documentario “Chiara Ferragni – Unposted”. Con una diffida urgente inviata ai vertici Rai, all’Agcom e alla Commissione di Vigilanza, il
Codacons chiede di bloccare la messa in onda su Rai2 del documentario ’Chiara Ferragni – Unposted’, in programma per questa sera, lunedì 12 ottobre 2020, pena azioni legali contro la rete.
«Il documentario, come sottolineato dalla totalità dei critici, non è una opera cinematografica né artistica, ma solo un mega spot pubblicitario di carattere commerciale in favore di Chiara Ferragni e della sua attività imprenditoriale -afferma il Codacons- Una pubblicità continua della durata di 80 minuti che la Rai, essendo servizio pubblico, non può in alcun modo trasmettere, perché rischia di veicolare un messaggio di carattere commerciale a danno degli spettatori, peraltro diseducativo».
Si tratterebbe inoltre «di una forma di pubblicità occulta all’impresa commerciale della Ferragni e ad altre società se la Rai dovesse mostrare stasera in video i prodotti o i marchi che l’influencer notoriamente pubblicizza (a volte utilizzando anche l’immagine del proprio figlio) -prosegue l’associazione- Ricordiamo che la Rai è finanziata dai cittadini attraverso il pagamento del canone e che il servizio pubblico deve sottostare a regole di correttezza in tema di informazione e di propaganda. Trasmettere quello che i critici hanno definito ’un film di propaganda nordcoreano’ violerebbe le più basilari norme del servizio pubblico, e darebbe il via a inevitabili azioni legali contro la rete per i danni prodotti agli utenti finanziatori dell’azienda».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox