26 Novembre 2002

RAI: CDA; ASS. CONSUMATORI,INTERESSI PRIVATI IN ATTI UFFICIO

Le associazioni dei consumatori
Codacons, Adusbef e Federconsumatori hanno chiesto alla
magistratura penale di indagare su “interessi privati in atti
d`ufficio“, a proposito delle nomine varate dal Consiglio di
amministrazione della Rai a ranghi ridotti. Lo annuncia il
presidente dell`Adusbef Elio Lannutti.
Nei giorni scorsi, dopo la riunione del Cda con la
partecipazione soltanto del presidente Antonio Baldassarre e del
consigliere Ettore Adalberto Albertoni, l`intesa dei consumatori
aveva chiesto alla Corte dei Conti di indagare per verificare
che gli atti di gestione dell`ente fossero “perfettamente
legittimi perché un loro eventuale annullamento, provocando
inevitabili danni economici all`Azienda, potrebbe comportare un
onere ingiustificato per gli stessi utenti, nonché un evidente
danno all`erario“. L`Intesa però ha anche segnalato alla
Procura la necessità di valutare se veramente il collegio
sindacale abbia avallato l`ultima riunione con un
numero di consiglieri inferiore alla metà: “perché è
indubbio – spiega ancora Lannutti – che il codice civile afferma
che se non c`é la maggioranza un Cda non è nelle sue piene
funzioni, e loro erano solo due su cinque“. Insomma le
associazioni dei consumatori si augurano “che la magistratura
faccia chiarezza in questa vicenda inquietante“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox