6 Febbraio 2007

RAI: BASTA AGLI SPRECHI DI DENARO CHE DETERMINANO AUMENTI DEL CANONE

    IL CODACONS PRESENTA UN ESPOSTO ALLA PROCURA DI ROMA (CHE GIA? INDAGA SU SPRECHI E STIPENDI D?ORO) E ALLA COMMISSIONE DI VIGILANZA TROPPE TRASMISSIONI TV APPALTATE A SOCIETA? ESTERNE









    Il Codacons ha inviato oggi un esposto al Pm di Roma Adelchi D?Ippolito (che indaga sugli ?stipendi d?oro), alla Commissione parlamentare di vigilanza Rai e ai Revisori dei conti della stessa azienda, chiedendo di fare chiarezza su una particolarità che contraddistingue la rete di Stato. Nonostante le enormi risorse della Rai ? spiega l?associazione ? alcune trasmissioni tv vengono realizzate assieme a produzioni esterne, anche quando sono programmi incredibilmente semplici (vedi ?In ½ h? di Rai3, condotto da Lucia Annunziata).

    Il Codacons, nell?esposto, chiede di accertare se anche altre trasmissioni future di cui si parla da tanto (Musichiere e Portobello) saranno o meno affidate a società esterne e, nel caso, verificare il perché di tale scelta che potrebbe determinare un aumento dei costi per la Rai, con ripercussioni negative sul fronte del canone pagato dagli utenti.


    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox