22 Novembre 2017

«Era una ragazza sana non si può morire così»

Lorena Loiacono
Si è sentita male a scuola, cercando l’aiuto dei suoi compagni con un «mi scoppia la testa». È stata portata subito al Pertini da cui poi, in classe, non è più tornata. Inaccettabile. Ora infatti nella sua scuola, il liceo Orazio di via Savinio a Talenti, non si danno pace. Tra ragazzi, professori e bidelli si cerca una spiegazione a quanto avvenuto.
Ma per ora di spiegazioni non ce ne sono. «Aveva solo 14 anni – il commento con un filo di voce di un gruppo di studenti, al bar Lo Zio d’America, dove si incontrano i ragazzi della zona – non è possibile. Non si può morire così, stava bene». Stava bene, dunque, questo il ricordo che tutti hanno della giovane. Morta dopo ore di attesa e angoscia tra i famigliari.
«Siamo in presenza di una tragedia – ha spiegato infatti l’avvocato della famiglia, Giuseppe Rombolà – che ha colpito una ragazza assolutamente sana fino a quel momento. Lotteremo affinché vengano accertate tutte le responsabilità».
In attesa che l’autopsia faccia chiarezza, al Pertini è in arrivo una task force inviata dal ministro della Salute Lorenzin, con i militari del Nas. Ma sul caso sta lavorando anche la Regione Lazio che ha aperto un’indagine interna chiedendo alla Asl Rm2 una relazione dettagliata, un audit è stato richiesto anche ad Ares118 e all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù che hanno avuto ruoli importanti nella vicenda che sta scuotendo un’intera comunità che ora, al di là dell’esito delle indagini, piange una ragazzina di 14 anni. «È scandaloso che nel 2017 possano registrarsi ancora simili episodi- spiega il presidente del Codacons Carlo Rienzi – Il Ministro della salute Lorenzin, che a seguito di tali tragedie si appresta sempre a mandare ispettori negli ospedali per svolgere non si sa quale attività, farebbe bene a disporre ispezioni prima che avvengano disgrazie come quella registrata a Roma e non dopo».
riproduzione riservata ®

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox