13 Marzo 2019

Raffiche di vento, nuova strage di alberi

 

Enrico Chillè
Raffiche di vento oltre i 50 chilometri orari. E a Roma è di nuovo strage di alberi. Dal centro alla periferia. Oltre 150 interventi da parte della polizia locale, più di 300 quelli dei vigili del fuoco.
Dopo le violente raffiche di tramontana che hanno investito la Capitale dalla serata di lunedì, per tutta la notte successiva, in tutta la città si fa la conta dei danni causati dalla caduta di rami o di interi tronchi. Centinaia di cittadini, in tutta Roma, hanno segnalato alle autorità le situazioni di pericolo più preoccupanti. L’episodio più grave è avvenuto a San Lorenzo, intorno alle 23.30 di lunedì sera: un albero, infatti, è caduto per il vento in via dei Tizii, travolgendo tre auto e danneggiando anche il balcone al primo piano di un edificio al civico 11. Una Smart è rimasta completamente schiacciata dal peso del tronco, mentre le altre due auto sono rimaste danneggiate in modo più lieve. Fortunatamente, nessuno si trovava a bordo delle vetture danneggiate e non ci sono stati feriti, anche se l’assessore all’Ambiente del II Municipio, Rosario Fabiano, ha chiamato in causa l’amministrazione capitolina: «Dal 2016 chiediamo di potare e curare gli alberi di quella strada, insieme a quelli di via dei Taurini e di via dei Dauni. Se non si fa nulla e non si interviene, poi accade questo».
Tra le zone più colpite di Roma ci sono anche i municipi VIII e IX e il quadrante sud-est della città. Diversi, infatti, gli interventi dei vigili del fuoco in viale dell’Oceano Atlantico, in via Ardeatina, in viale Egeo, sulla via del Mare, in via di Valleranello, sull’Ostiense e a Prati. La situazione è stata molto critica anche sul litorale, da Fiumicino a Cerveteri, a causa di una tromba d’aria. Nella mattina di ieri, inoltre, la presenza di un albero pericolante ha costretto la Polizia locale di Roma Capitale a chiudere parzialmente la Salaria, tra via Taro e via di Villa Ada, con ripercussioni sul traffico in una strada già di per sé molto congestionata. Il tratto di strada è stato messo in sicurezza da una squadra dei vigili del fuoco. Le forti raffiche di vento hanno interessato anche l’A24, tra l’uscita del Grande Raccordo Anulare e la Valle del Salto, con disagi alla circolazione.
Il Codacons, in una nota, ha attaccato il Campidoglio: «Ennesima tragedia sfiorata per la caduta di alberi, la Procura di Roma che indaga su quello caduto pochi giorni fa a viale Mazzini dovrebbe estendere l’inchiesta anche sulle attività del Servizio Giardini a San Lorenzo».
riproduzione riservata ®

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox