9 Marzo 2002

Raddoppiata l`Iva sul metano

Raddoppiata l`Iva sul metano interrogazione di 2 consiglieri

POLISTENA ? I consiglieri comunali Michele Pochiero e Orazio Carricola del gruppo d`opposizione Uniti per Polistena, che rappresenta Fi, An, Ccd, e Nuovo Psi, hanno presentato un`interrogazione al sindaco Girolamo Tripodi sul problema dell`applicazione dell`Iva differenziata dal 20 al 10% per la fornitura di gas metano per uso domestico. Gli esponenti di centrodestra evidenziano che lo stesso problema è stato sollevato nel `98 con una mozione «mai portata in discussione», e per ben due volte nell`anno successivo con un`interrogazione e con un`altra mozione, senza riuscire a sanare la situazione. Pochiero e Carricola ricordano «che secondo il Dpr 636/72 l`aliquota Iva dev`essere calcolata nella misura del 10% dell`imponibile per l`erogazione del gas relativa alla produzione d`acqua calda per uso domestico, e nella misura del 20% per uso riscaldamento. Al contrario, secondo quanto scrivono i rappresentanti di Uniti per Polistena, le società concessionarie del servizio «applicherebbero sempre l`aliquota più alta per tutti i consumi degli utenti, senza distinzione alcuna». Questo secondo i dati forniti da Codacons, l`associazione a tutela dei diritti dei consumatori. I consiglieri comunali fanno sapere che il problema della doppia tariffa Iva è stato affrontato a Catanzaro dalla stessa Codacons chiedendo un incontro all`Italgas per discutere del problema. «L`azienda ha dichiarato la piena disponibilità ad un incontro», si legge nell`interrogazione, «al fine di ottenere il giusto riconoscimento dei diritti dei consumatori in merito alle aliquote applicate per l`erogazione del servizio del gas metano».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox