12 Febbraio 2017

Raccolta differenziata ogni sette giorni, esplode la protesta: «Allarme igienico»

    Raccolta differenziata ogni sette giorni, esplode la protesta: «Allarme igienico»

    LADISPOLI Raddoppiare i giorni del passaggio degli automezzi per la raccolta della plastica. Lo chiedono a viva voce gli abitanti di Ladispoli alla ditta che gestisce il servizio di raccolta differenziata. Ad accendere le proteste dei cittadini è la situazione dei bidoni della plastica che, essendo svuotati solo una volta alla settimana, non riescono a contenere l’ ingente quantitativo di materiale differenziato soprattutto nei grandi condomini. Accade così che in terra, attorno ai carrellati ricolmi, ci siano cumuli di piatti e bicchieri sporchi, contenitori per il cibo, bottiglie di latte e altro materiale che attira animali e insetti di ogni genere. Con l’ arrivo del caldo la situazione potrebbe ovviamente peggiorare, inducendo i cittadini a violare le norme e gettare la plastica nei bidoni dell’ indifferenziato per evitare problemi igienici. LA PROPOSTA «Molte persone – dice il coordinatore del Codacons di Ladispoli, Angelo Bernabei – si sono rivolte al nostro sportello di piazza Rosselini per segnalare un profondo stato di disagio. E’ palese come la plastica sia il materiale più largamente diffuso, non è ammissibile svuotare i bidoni solo una volta alla settimana. Proponiamo alla ditta appaltatrice, per non aumentare i costi del servizio, di raddoppiare i passaggi per la plastica e di raccogliere ogni due settimane il vetro e il metallo, materiali conferiti in misura minore e con i carrellati sempre mezzi vuoti. Se non giungeranno risposte risolutive, siamo pronti a valutare l’ ipotesi di un esposto alle autorità competenti, visto che negli androni e nei cortili condominiali di molti stabili la plastica sporca in terra sta attirando gatti, topi e scarafaggi». Gianni Palmieri © RIPRODUZIONE RISERVATA.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox