21 Luglio 2020

R.C AUTO: IVASS, CALO PREZZI CON IL LOCKDWON E CROLLO VENDITE

     

    MA CODACONS DENUNCIA: 3,9 MILIARDI DI EURO IL DANNO SUBITO DAGLI ASSICURATI ITALIANI A CAUSA DEL LOCKDOWN

    OGNI AUTOMOBILISTA HA PERSO 100,8 EURO SUL COSTO ANNUALE DELLA POLIZZA. COMPAGNIE DEVONO ESSERE OBBLIGATE A RIMBORSARE UTENTI

    Se da un lato le tariffe Rc auto nel primo trimestre del 2020 sono diminuite del 3,4% su base annua, dall’altro gli assicurati italiani hanno subito un danno economico sul fronte delle polizze sulla propria automobile pari a complessivi 3,9 miliardi di euro nel corso del lockdown. Lo afferma il Codacons, commentando i numeri forniti oggi dall’Ivass.
    Ogni assicurato ha perso nel 2020 circa 100 euro di assicurazione a causa delle misure legate all’emergenza Covid, cifra che ovviamente risulta più elevata per i residenti delle città del sud e per i neopatentati, categorie che arrivano a pagare anche più di 1.000 euro all’anno per l’Rc auto – spiega il Codacons – Se si calcola che in Italia risultano attualmente assicurate 39 milioni di autovetture, il danno economico per l’intera categoria degli automobilisti raggiunge la cifra record di 3,9 miliardi di euro per l’intero periodo di lockdown. Tutto ciò mentre è crollata l’incidentalità sulle strade italiane come conseguenza dei limiti agli spostamenti, con enormi vantaggi economici per le compagnie di assicurazioni.
    A fronte di tali dati, le imprese assicuratrici non possono muoversi in ordine sparso come sta avvenendo oggi, ma devono essere obbligate per legge a rimborsare i propri clienti, e l’Ivass deve vigilare con attenzione affinché siano tutelati i diritti degli assicurati – conclude il Codacons.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox