20 Settembre 2011

Quindicimila firme per l’ hospice

Quindicimila firme per l’ hospice
 

L’ hanno chiesto in 15mila. Tanti i mestrini e veneziani che, nelle ultime due settimane, hanno sottoscritto la petizione del Codacons e dell’ associazione Humanitas in cui si chiede alla Regione e all’ Asl 12 di «restituire ai cittadini i 25 posti letto dell’ hospice del Policlinico San Marco». Le firme saranno consegnate oggi a Palazzo Balbi al presidente regionale Luca Zaia. La petizione è stata sottoscritta anche dai sindaci di Quarto, Cavallino-Treporti e Marcon. Sollecitato dai capigruppo consigliari il sindaco Giorgio Orsoni è andato oltre: ha scritto una lettera all’ assessore regionale alla sanità Luca Coletto per «scongiurare la chiusura dei 25 posti letto dell’ hospice oncologico» e invitare a una «rivalutazione della proposta di chiusura comunicata dalla direzione dell’ Asl 12». Hanno aderito alla petizione (per raccogliere le firme si sono mobilitate decine di volontari) anche la Lega Tumori, l’ Anffass e l’ Avulss. «La gravità della situazione sta nei numeri – ha commentato ieri Franco Conte, presidente del Codacons e primo promotore della petizione – Dal maggio scorso, con la chiusura dei 25 posti letto dell’ hospice del Policlinico, i posti letto di hospice nell’ Asl 12 si sono ridotti da 41 a 16 (8 al Centro Nazareth e 8 al Fatenebenefratelli). Per fine anno dovrebbero diventare operativi i 20 posti letto previsti a Villa Elena: ma in contemporanea verranno meno gli 8 posti letto del Nazareth. E i malati oncologici registrano un aumento di 600 casi all’ anno, dato che il veneziano, come più volte ribadito dalla stessa Asl, è ai vertici nazionali per numero di tumori». In una situazione come questa la «lista d’ attesa», per chi deve far ricoverare un famigliare (malato terminale) all’ hospice si è allungata notevolmente. «Le famiglie vengono invitate al "fai da te" – commenta Conte – E’ drammatico e vergognoso. Basterebbe una semplice disposizione per riattivare la situazione precedente e la preziosa assistenza che veniva garantita dall’ hospice del Policlinico». © RIPRODUZIONE RISERVATA.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox