8 Novembre 2006

“Quella bolletta non va pagata“

Il Giudice di Pace di Catanzaro “ha potuto accertare che le modalità di sostituzione dei vecchi contatori sono illegittime e, conseguentemente, che l`importo del conguaglio richiesto dall`Enel, oltre ad essere determinato in maniera illegittima, è del tutto privo di prova, per cui ha escluso l`obbligo per l`utente del pagamento della maxi-bolletta“. A sostenerlo è stato il presidente del Codacons Calabria, Francesco Di Lieto, in merito ad un procedimento avviato da una famiglia catanzarese alla quale era giunta una richiesta di pagamento, dell`importo di migliaia di euro, relativa a consumi di energia elettrica. “Si tratta – è scritto in una nota del Codacons – di un conguaglio richiesto a seguito della sostituzione dei vecchi contatori a disco, con i nuovi e più sofisticati strumenti elettronici“. “L`Autorità giudiziaria, nell`accogliere la tesi del Codacons – prosegue la nota – ha contestato la fatturazione dei consumi effettuata dal colosso energetico che, può leggersi nella sentenza, sebbene appaia “conforme alle previsioni contrattuali ed alla prassi adottata nel settore, in realtà non può ritenersi certa ed esente da vizi“ “. “Ora – ha sostenuto Di Lieto – il “vizio“ che inficia il calcolo dei consumi posti a base del maxi-conguaglio trova origine proprio nella tanto contestata sostituzione del vecchio contatore. Infatti queste sostituzioni sono avvenute senza il dovuto contraddittorio con l`utente; contraddittorio che avrebbe consentito al cittadino un effettivo controllo sui consumi registrati dal precedente contatore nonché sull`ulteriore importante circostanza che i nuovi contatori misurassero, effettivamente, zero al momento dell`istallazione. Il Giudice ha quindi concluso che la procedura attraverso la quale Enel ha determinato il consumo della famiglia catanzarese è illegittimo. Merita censura per l`autorità giudiziaria il comportamento tenuto dal colosso dell`energia che avrebbe omesso di informare l`utente circa la data di sostituzione del contatore; inoltre avrebbe dovuto redigere apposito verbale alla presenza dell`utente, al fine di garantire il contraddittorio. In buona sostanza non convince una fotografia scattata quando il contatore è già stato rimosso e senza che l`utente abbia preso visione del consumo riportato“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this