20 Agosto 2009

Quel “6” che non esce mai

Sale la febbre degli italiani Il jackpot del SuperEnalotto tocca 143,9 milioni di euro

Non sarà che questa febbre da SuperEnalotto ha cominciato a dare la nausea ai giocatori delusi che negli ultimi giorni hanno persino sfidato il caldo, facendo file davanti alle tabaccherie, per avere in mano la schedina vincente? Nell’ultimo concorso, il numero delle giocate è calato: gli italiani, come riporta Agipronews, hanno speso 49,3 milioni di euro, il 10,6% in meno rispetto alla settimana scorsa (55,2 milioni). Ma gli esperti non sono preoccupati: colpa di due estrazioni consecutive, quella di lunedì (sostituiva di Ferragosto) e quella del primo concorso della settimana. Agosto, in ogni caso, rimane un mese record per il SuperEnalotto: più di 440 mila euro già raccolti, il 145% in più rispetto all’anno scorso. Caccia alla sestina La rincorsa alla sestina è diventata la sfida dell’estate: stasera il montepremi sale a 143,9 milioni di euro. E, se venisse azzeccata la combinazione, si ripartirebbe da circa 36 milioni. Il jackpot, nel frattempo, perde una posizione nella classifica dei più ricchi: è terzo dietro a due lotterie Usa, il Mega Millions e il Powerball.  E se l’Erario festeggia (su 1,922 miliardi di euro spesi in oltre 6 mesi e mezzo di mancate vincite, ha incassato 951 milioni di euro), il Codacons continua la campagna contro la corsa all’oro, in attesa della decisione (prevista martedì) del Consiglio di Stato sul ricorso presentato dai consumatori per congelare il montepremi: «Speriamo che siano gli ultimi giorni in cui si possa buttare il danaro in un gioco con un montepremi immorale». La febbre da jackpot ha fatto registrare un picco di giocate in agosto: oltre 400 milioni di euro, il 145% in più rispetto allo stesso mese del 2008

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox