3 Gennaio 2006

Quasi 5 milioni contro 2.395.000, più del doppio di spettatori. Share del 31,24%

Concerto di Capodanno, Venezia batte Vienna

Quasi 5 milioni contro 2.395.000, più del doppio di spettatori. Share del 31,24%




VENEZIA. Secondo i dati Auditel il Concerto di Capodanno dalla Fenice è stato il terzo spettacolo più visto del 1º gennaio 2006, con 4.922.000 spettatori di media, e il secondo spettacolo per share 31,24%, battuto solo dall`Angelus del Papa. Ha registrato un significativo aumento di share, 3% in più rispetto allo scorso anno, e un aumento di 500.000 spettatori. Nettamente battuto il Concerto di Capodanno da Vienna, che ha avuto uno share del 14,93% e 2.395.000 spettatori. Soddisfazione da parte del sovrintendente della Fenice, Giampaolo Vianello: “Credo che questo voglia dire che l`appuntamento con il concerto di Capodanno dalla Fenice è entrato nelle case e negli appuntamenti televisivi degli italiani. Un dato analogo ci è stato comunicato anche da ARTE che ha trasmesso il nostro concerto in tutti i paesi francofoni. Voglio ringraziare tutte le masse artistiche del Teatro, il maestro Masur, i solisti e Raiuno che hanno contribuito a questo successo. L`impegno è ora per il futuro, per riperfezionare la formula artistica e renderla ancor più invitante sia musicalmente che televisivamente“. La nota stonata sul concerto viene invece Carlo Rienzi, presidente del Codacons. “All`ultimo minuto – sottolinea una nota del Codacons – gli organizzatori hanno fatto sapere che Capuleti e Montecchi di Bellini, parte del programma del concerto, sarebbe stato soppresso. Evidente come l`eliminazione di una parte del concerto abbia danneggiato gli spettatori del teatro. Adesso – afferma Rienzi – gli organizzatori devono rimborsare agli spettatori parte del biglietto pagato. In caso contrario i possessori del biglietto potranno presentare richiesta di indennizzo dinanzi al giudice di pace di Venezia“. Da parte sua, la Fenice fa sapere che quando sono stati posti in vendita i biglietti era solo stato annunciato l`evento del concerto di Capodanno e il nome del direttore d`orchestra e che il programma è stato definito nelle settimane successive. Come previsto poi dalle stesse clausole di vendita “il programma può subire delle variazioni“. Replica del Codacons: “I biglietti sono stati venduti fino all`1 gennaio e il programma era affisso da giorni in tutta Venezia e comprendeva anche l`esecuzione dell`opera di Bellini; i programmi possono subire “variazioni“ ma non “soppressioni“ di una parte dello stesso“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox