27 Marzo 2011

Quanti guai per i clienti Aiazzone

PESCARA – Qualcuno ha versato 2mila euro di caparra senza avere traccia della camera ordinata; qualcun altro è rassegnato a non rivedere i 1.400 euro anticipati per la cucina. Il "caso Aiazzone" fa vittime anche in Abruzzo. Il Codacons cerca di evitare almeno la beffa di dover continuare a pagare le rate per mobili mai arrivati, pena azioni esecutive. Sono centinaia le storie dei clienti abruzzesi di Aiazzone, che a Sambuceto aveva aperto i battenti un anno fa. La Procura di Torino ha aperto un fascicolo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this