20 maggio 2018

Punte sopra quota 1, 8 euro al litro

Punte sopra quota 1, 8 euro al litro, e altri sensibili rialzi sono attesi per i prossimi quattro giorni. A pesare sul prezzo della benzina, racconta l’ Ansa, è la nuova fiammata delle quotazioni dei prodotti petroliferi nel Mediterraneo, anche se il petrolio si mantiene più o meno stabile. Si rafforza ulteriormente, di conseguenza, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina, che è pari a 1,620 euro al litro, con i diversi marchi che vanno da 1,623 a 1,634 (no-logo a 1, 597). Il prezzo medio praticato del diesel è a 1,492 euro, con le compagnie che passano da 1,494 a 1, 517 (no-logo a 1,472). Un vero e proprio salasso avviene poi nei distributori in modalità servita: per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,744 euro al litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,720 a 1,805 (superando così la soglia di 1,8 euro), mentre per il diesel la media è a 1,619 euro, con i punti vendita delle compagnie da 1,609 a 1,678 (no-logo a 1,512). Il Gpl, infine, va da 0,632 a 0,657 euro al litro (no-logo a 0,624). Nel caso limite, quindi, per un pieno di verde di un’ auto di media cilindrata (pari a 50 litri), ci vogliono la bellezza di 90 euro, mentre per il diesel ne sono necessari 84. Nel complesso, denuncia il Codacons, per una famiglia media si prospetta una «stangata da 408 euro».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this