10 Ottobre 2018

Pubblicità Italo-NTV: Antitrust apre procedimento

 

L’Antitrust, accogliendo un esposto presentato dal Codacons, ha aperto un procedimento istruttorio su NTV volto ad accertare eventuali pratiche commerciali scorrette messe in atto dall’operatore e la fattispecie di pubblicità ingannevole a danno degli utenti.

Ne dà notizia l’associazione dei consumatori, il cui esposto – in cui si denunciavano le pubblicità di Italo diffuse attraverso il sito web della società, Facebook ed e-mail commerciali dirette ai singoli consumatori – ha dato origine alla vicenda.

Si legge nel provvedimento con cui Antitrust avvia l’istruttoria: “sul sito aziendale, la consueta modalità di presentazione riserverebbe grande evidenza grafica ad elementi di particolare appeal per la clientela come la netta percentuale di sconto oppure il prezzo particolarmente conveniente praticato, mentre collocherebbe in posizione defilata e a caratteri assai ridotti l’indicazione di alcune condizioni e limitazioni di fruizione dell’offerta”;

“In alcuni casi i consumatori riceverebbero direttamente sul proprio indirizzo di posta elettronica proposte di sconto poi risultate inesistenti, in base a quanto successivamente appreso dal call center dello stesso vettore, contattato dagli stessi per chiarimenti”;

“Inoltre Ntv pubblicizzerebbe biglietti scontati in relazione a posti che risulterebbero esauriti già dall’avvio o in pendenza della promozione. Relativamente alle offerte consistenti nell’applicazione di una percentuale fissa di sconto su tipologie individuate di biglietto, NTV opererebbe, durante il periodo attivo della promozione, il rialzo dei prezzi presi a base per l’applicazione dello sconto, abbassandoli nuovamente alla scadenza dell’offerta”.

Pratica che, secondo l’Antitrust, rischia di “vanificare considerevolmente il vantaggio economico dell’offerta rispetto al prezzo dei biglietti abitualmente praticato per il medesimo servizio”.

L’Autorità, infine, rileva il possibile “annullamento da parte del vettore di titoli di viaggio acquistati in offerta con annessi ostacoli al riaccredito al consumatore del prezzo già pagato”.

L’Antitrust quindi ha comunicato all’associazione l’avvio di un procedimento istruttorio volto a verificare la sussistenza di pratiche commerciali scorrette e pubblicità ingannevole e la violazione degli artt. 20, 21, 22 e 23 del Codice del Consumo.

“Ci auguriamo che la società Italo possa essere sollevata da qualsiasi responsabilità in merito alle gravi condotte su cui indaga l’Autorità, ma al tempo stesso avvisiamo che, se saranno accertate irregolarità a danno dei consumatori, avvieremo le dovute azioni a tutela degli utenti” afferma il Codacons.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox