18 Novembre 2021

PUBBLICITÀ SCORRETTA O INGANNEVOLE? SEGNALACI IL CASO!

    Con la legge istitutiva dell’Antitrust (n. 287 del 1990) è stato introdotto in Italia, conformemente ad altre esperienze europee, il controllo della pubblicità commerciale.

    Si tratta di una tappa fondamentale, al fine di contrastare attività volte ad ingannare il consumatore. Alle Associazioni dei consumatori come la nostra è stato quindi attribuito il compito di denuncianti della scorrettezza, potendo inoltrare esposti all’AGCM – Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

    L’Osservatorio permanente per la pubblicità

    In questa ottica sono nati ormai 20 anni fa il Copalcons e il Copacons, Osservatori istituiti presso il Codacons, deputati al contrasto delle pubblicità ingannevoli e presieduti da illustri giuristi e cultori della materia. Ora questi sono stati riuniti in un unico Osservatorio Permanente per la pubblicità: responsabile operativo dell’Osservatorio è l’Avv. Chiara Fedeli che, insieme al suo staff, predispone le contestazioni anche sulla base delle segnalazioni che pervengono da consumatori e Aziende. Ogni contestazione è sottoposta al preventivo controllo del Comitato Scientifico dell’Osservatorio composto dal Presidente Codacons Prof. Avv. Carlo Rienzi, dal Dott. Alessandro Sproviero e diretto dal Prof. Stefano Masini (Associato di Diritto Agrario e Docente di Diritto alimentare – Università degli studi di Roma – Tor Vergata, Condirettore della Rivista Diritto Agroalimentare, già Vice presidente della Commissione Caselli di Riforma dei reati agroalimentari).

    Compito dell’Osservatorio è la ricerca, il controllo e l’eventuale denuncia dei claim ingannevoli.

    Come funziona l’Osservatorio

    L’Osservatorio, nell’esercizio delle sue funzioni, si avvale anche di analisti di mercato, ricercatori, psicologi, esperti del marketing. La sua attività si esplica in una richiesta di informazioni in cui si evidenzia a una Azienda i possibili punti critici del claim “incriminato” cercando, nel dialogo, di eliminare i profili di ingannevolezza. Solo quando le deduzioni della Azienda non giungono o sono insufficenti, attiviamo l’Antitrust allo scopo di permettere l’esercizio della sua funzione di controllo.

    Vuoi segnalare una pubblicità? Ora puoi!

    A oggi l’Osservatorio garantisce la possibilità allo stesso utente/consumatore di provvedere alla segnalazione*. Dunque, ogni qualvolta ci si imbatte in una pratica commerciale che potrebbe ledere i diritti e gli interessi dei consumatori/utenti è possibile segnalare la cosa all’Associazione, che provvederà ad approfondirla e, in caso, ad avviare le necessarie iniziative di tutela.
    Ma ricorda:

    Per pratica commerciale si intende qualsiasi azione, omissione, condotta, dichiarazione e/o comunicazione commerciale – inclusa la pubblicità diffusa con ogni mezzo – ed il marketing, che il professionista pone in essere in relazione alla vendita o alla fornitura di beni e servizi per il consumatore/utente.

    Ebbene, e così come precisato dallo stesso codice del consumo, la pratica commerciale è scorretta quando, in contrasto con il principio della diligenza professionale, falsa o è idonea a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio che raggiunge o al quale è diretta.

    E ancora, il Codice del Consumo distingue tra pratiche commerciali:
    ingannevoli ossia tutte quelle pratiche idonee a indurre in errore il consumatore medio, falsandone il processo decisionale. L’induzione in errore può riguardare il prezzo, la disponibilità sul mercato del prodotto, le sue caratteristiche, i rischi connessi al suo impiego (articoli 21 – 23 codice del consumo);
    aggressive ossia ogniqualvolta l’impresa agisce con molestie, coercizione o altre forme di indebito condizionamento, il suo comportamento è considerato aggressivo (articoli 24-26 del Codice del consumo). L’aggressività di una pratica commerciale dipende dalla natura, dai tempi, dalle modalità, dall’eventuale ricorso alle minacce fisiche o verbali.

    Ritieni una pubblicità ingannevole o scorretta? Segnalacela e provvederemo a verificare la tua segnalazione!

    * Le segnalazioni verranno trattate dai nostri legali. In caso di mancato riscontro entro 10 giorni dal ricevimento della segnalazione, la stessa è da considerarsi archiviata.

        Previous Next
        Close
        Test Caption
        Test Description goes like this
        WordPress Lightbox