28 Gennaio 2020

Psicosi coronavirus. Codacons denuncia rincari fino a +400% per mascherine protettive

 

Agenpress – La corsa all’acquisto di mascherine protettive e la psicosi legata al coronavirus iniziano ad avere i primi effetti anche sui prezzi al dettaglio. Lo afferma il Codacons, che segnala anomali rincari dei listini per le mascherine usa e getta vendute in Italia.

“Si tratta di prodotti venduti generalmente in confezioni da 10, 20 o 50 pezzi, il cui costo a singola mascherina è inferiore ai 10 centesimi di euro – spiega il presidente Carlo Rienzi – La corsa all’acquisto del prodotto che si registra in tutte le città italiane e nei principali aeroporti ha portato ad una riduzione delle disponibilità sul mercato, e potrebbe dare vita a speculazioni a danno dei consumatori”.

“Già oggi sul web è possibile trovare mascherine in vendita a prezzi più alti del normale e fino a 0,50 euro l’una, con un ricarico del +400% rispetto ai listini in vigore prima dell’emergenza sanitaria – prosegue Rienzi – Si tratta ovviamente di casi isolati, ma il timore è che la psicosi legata al coronavirus e la maggiore domanda di mascherine da parte dei consumatori possa dare vita nei prossimi giorni a rincari generalizzati dei listini di tali prodotti, realizzando una speculazione inaccettabile che sfrutta la paura dei cittadini”.

Per tale motivo il Codacons monitorerà i prezzi di mascherine protettive e prodotti analoghi venduti nelle farmacie e sul web e, in caso di aumenti dei listini, presenterà una denuncia in Procura per il reato di aggiotaggio.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox