23 Febbraio 2020

Psicosi coronavirus, a Palermo esauriti flaconi di Amuchina e mascherine

di Filippo Calascibetta Psicosi anche a Palermo per il coronavirus. Ormai sono quasi introvabili le mascherine e i flaconi di Amuchina gel e la gente fa la fila nelle farmacie. La dottoressa Clara Figuccia della farmacia di piazza Vittorio Veneto spiega: “Oggi sono terminate le mascherine e sono terminati anche i flaconcini di Amuchina gel, entro domani ne arriveranno degli altri”. Gente in coda in farmacia fin dalle prime ore del mattino: il coronavirus è l’argomento più dibattuto. Ma non tutti dicono di essere interessati alle mascherine.

Un’impiegata dell’Antica farmacia Giusti in via Gabriele D’Annunzio commenta: “Da noi sono così tante le richieste di mascherine e gel antibatterici che abbiamo terminato le scorte. Ma per sostituire l’Amuchina gel abbiamo messo in offerta delle salviettine antibatteriche con funzione analoga”, continua la farmacista che poi spiega: “A richiedere le mascherine sono soprattutto genitori che devono spedirle ai figli residenti soprattutto in Lombardia. Per far fronte a questa situazione chiediamo ai clienti che vogliono acquistare le mascherine di lasciare nome, cognome e recapito telefonico così da ricontattarli non appena arriverà il nuovo carico di prodotti”.

Alle stelle i prezzi di igienizzanti e mascherine, con i primi che online raggiungono rincari fino al 650% e le seconde, prima “vendute a meno di 10 centesimi”, che oggi “arrivano a costare su internet 1,8 euro, con un incremento di prezzo del +1700%”. Lo afferma il Codacons, che presenterà una denuncia in Procura e alla Gdf contro le speculazioni, al limite della “truffa” di queste ore. Dito puntato anche contro “le mascherine speciali con valvole indicate su Amazon come ‘ideali contro il Coronavirus'”: 5 vendute a 189 euro. © Riproduzione riservata

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox