5 Aprile 2019

PROTESI SENO, SEI TRA LE DONNE COINVOLTE? TUTELATI!

Sul caso delle protesi al seno potenzialmente cancerogene, la Procura della Repubblica di Torino ha aperto una apposita inchiesta a seguito di esposto Codacons. Scarica la nomina individuale per segnalare la tua posizione agli inquirenti!

 

I FATTI

Sulle protesi al seno alla fine è arrivata l’inchiesta della Procura, cui ci siamo rivolti per tutelare la salute di migliaia di donne italiane che hanno subito l’impianto di protesi mammarie potenzialmente cancerogene.

L’autorità regolatoria francese ANSM aveva infatti già disposto la sospensione della vendita per possibili effetti cancerogeni derivanti dall’uso di tali dispositivi medici, e almeno tre regioni italiane nel gennaio 2019 (Toscana, Liguria e Trentino Alto Adige) hanno disposto verifiche e controlli attraverso la programmazione del follow up delle pazienti alle quali tali dispositivi sono stati impiantati.

 

L’INIZIATIVA CODACONS

Il Codacons nelle scorse settimane aveva dunque presentato un esposto in cui si chiedeva alla Procura di acquisire le indagini già svolte dall’ente francese e accertare se fossero ravvisabili fattispecie penalmente rilevanti come la frode in commercio (art. 515 c.p.) e immissione in commercio di prodotti pericolosi (d.lgs.206/2015) a carico del produttore e/o distributore dei dispositivi medici, nonché eventuali responsabilità dell’ente certificatore CE ed eventuali responsabilità delle autorità sanitarie centrali o locali. Il Sostituto Procuratore di Torino Delia Boschetto ha ora aperto una formale inchiesta procedendo per i reati di “frode in commercio” e “immissione in commercio di prodotti pericolosi”.

 

PER ADERIRE

Se sei tra le migliaia di donne italiane che hanno subito l’impianto di protesi mammarie potenzialmente pericolose iscriviti al Codacons cliccando qui: potrai così scaricare la nomina di persona offesa, che dovrai presentare seguendo le istruzioni e inviare in copia all’Associazione.

L’iscrizione avviene tramite l’invio di un sms al numero 4852852 con il testo 203 codacons 2018 al costo onnicomprensivo di € 2,03.

Il costo di iscrizione verrà in parte destinato:

– alla campagna sociale in favore dell’Associazione Mary Poppins www.assomarypoppins.it che si occupa dei bambini ricoverati nel reparto di oncologia del Policlinico Umberto I di Roma;

– all’Istituto Internazionale di Scienze Mediche Antropologiche e Sociali I.I.S.M.A.S. www.iismas.it attivo nel campo della ricerca medica a favore delle popolazioni più povere dell’Africa, dell’America Latina e del Sud-Est asiatico.


È possibile ottenere ulteriori informazioni riguardo l’iniziativa contattando il Numero Unico Codacons 892.007 (qui i costi): gli operatori dell’Associazione forniranno ogni elemento utile per approfondire la vicenda legale e forniranno la loro consulenza ai cittadini interessati.

 

 

 

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox