27 Dicembre 2011

Protesi al seno difettose verso class action  

Protesi al seno difettose verso class action

Roma. Class action in vista per la vicenda delle protesi prodotte dall’ azienda francese Pip e considerate a rischio. Sarebbero infatti «decine di migliaia le donne che in Italia sono state sottoposte ad impianto» di questo tipo di protesi. A dirlo è il Codacons che, lanciando l’ azione collettiva, ha contestato il dato ufficiale finora fornito, secondo il quale sarebbero solo 4.300 le pazienti coinvolte. Lo stesso Codacons oggi presenta un esposto a 104 Procure. La situazione è tenuta sotto controllo dal gruppo operante nell’ ambito del Consiglio superiore di Sanità, anche durante le feste.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox