28 Settembre 2004

PROTEGGERANNO LA MARINA DI MONTALTO DALLE ESONDAZIONI

PROTEGGERANNO LA MARINA DI MONTALTO DALLE ESONDAZIONI ED EVITERANNO L?INSABBIAMENTO




APPROVATO il progetto definitivo dell?arginatura della foce del fiume Fiora, a Montalto di Castro. L?importo dell?opera è di 12,5 milioni di euro, circa 25 miliardi delle vecchie lire. I lavori saranno effettuati sulla sponda sinistra del corso d?acqua e verranno anche realizzati bracci a mare, per la lunghezza di un chilometro. L?ok definitivo al progetto è stato dato ieri nella riunione che si è svolta a Roma. Al tavolo di confronto c?erano il sindaco di Montalto, Salvatore Carai, i rappresentanti della Provincia di Viterbo, dell?Ardis, della sovrintendenza, dell?autorità di bacino, del consorzio di bonifica della Maremma e del Codacons. Al termine tutti d?accordo sull?opera, senza che ci siano state opposizioni. Il progetto si è reso necessario per la messa in sicurezza della parte finale del Fiora, che sfocia a Montalto, dopo l?alluvione del 1987. Allora ci furono molti problemi e tutta la Marina fu inondata dall?esondazione del fiume. Anche la vita di molti abitanti fu in pericolo per quell?evento. Il progetto arriva dopo diversi anni e dopo molte variazioni: «E? vero ? ha dichiarato con soddisfazione Carai ? il problema dell?alluvione è stato grande per questo territorio e quindi ci fu in quel tempo l?esigenza di questo progetto a cui l?amministrazione ha sempre fortemente creduto. E? un risultato che rimarrà nella storia del nostro paese. E? un?opera pubblica che avrà un finanziamento di 12,5 milioni di euro, di cui 3 sono a carico del Comune, gli altri sono finanziati dal ministero dei Lavori pubblici, dall?Ardis e, per la parte mancante, dalla Regione». Il progetto andrà ad incidere anche sul settore turistico, e su quello della piccola pesca, che ne beneficerà, visto che ora le 14 imbarcazioni del posto che svolgono questa attività posso uscire, a causa dell?insabbiamento della foce, solo qualche mese all?anno. «Oltre all?arginatura ci saranno anche i bracci a mare che serviranno per le piccole imbarcazioni da diporto e per quelle dell?attività dei pescatori locali ? continua il primo cittadino ? ora il problema è l?insabbiamento della foce. In futuro questo accadrà più».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox