16 Luglio 2013

Pronta la lettera ai petrolieri contro i margini ingiustifcati

Pronta la lettera ai petrolieri contro i margini ingiustifcati

 

Puntuale come il primo esodo estivo arriva un nuovo appello del governo ai petrolieri. L’ operazione di “moral suasion”, dopo quelle annualmente tentate dai suoi predecessori, porta la firma del ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato, al suo debutto sul ring (dialettico) con le compagnie che hanno deciso gli aumenti dei listini. Spesso si è usato il tradizionale ma spesso inefficace strumento del “tavolo”, stavolta Zanonato ha incaricato il Dipartimento Energia del ministero di predisporre una dettagliata lettera, da inviare forse già domani, con i numeri che spiegano gli incrementi dei margini da ricondurre a più “mite consiglio”. Funzionerà? “Si tratta di una iniziativa assolutamente inutile, un po’ come chiedere al lupo di non mangiare la pecora” sentenzia l’ associazione dei consumatori Codacons. E in effetti gli stessi tecnici del governo sono consapevoli dei limiti di un’ operazione di moral suasion, che tutt’ al più potrebbe portare allo stop dei rincari per qualche settimana, in attesa che il contesto delle quotazioni Platt’ s vada normalizzandosi. Impossibile o quasi aspettarsi delle riduzioni. Nell’ album della contesa governo-petrolieri i precedenti sono tanti. Per limitarsi al più recente predecessore di Zanonato al ministero di via Veneto, Corrado Passera, si può ricordare l’ appello che risale a maggio di un anno fa perché i petrolieri neutralizzassero volontariamente, limando i loro margini industriali, l’ aumento di 2 centesimi sulle accise della benzina deciso per finanziare gli aiuti nei confronti delle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia. Certo, a proposito di accise, non può che balzare agli occhi la contraddizione di un governo che da un lato rimette in riga i petrolieri e dall’ altro, come accaduto il mese scorso con il decreto del fare, decide un nuovo aumento delle accise (75 milioni per il 2014) per finanziare interventi a tutto campo, compreso l’ alleggerimento di una tassa sul “lusso” come quella per lo stazionamento per la nautica da diporto.

carmine fotina

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this