2 Aprile 2020

PROGETTO Integrity Against Match-fixing – Integrità contro le partite truccate – IAM

    Il progetto Integrity Against Match-fixing (Integrità contro le partite truccate) – IAM mira a combattere le partite truccate attraverso l’educazione dei giovani atleti di 14-16 anni.

    L’idea centrale del nostro progetto è quella di combattere questa minaccia internazionale contemporanea che lo sport deve affrontare attraverso l’educazione dei giovani atleti, al fine di preservare la trasparenza, il fair-play e il rispetto per gli altri al primo livello di attività sportiva. Le sfide poste dalla manipolazione delle partite richiedono oggi una forte cooperazione a livello europeo e internazionale per proteggere il futuro dello sport e la sua etica e integrità.

    Le partite truccate a livello europeo sono considerate una delle minacce più pericolose per lo sport. Infatti, nel 2018 l’osservatore ESSA ha segnalato 267 partite truccate alle autorità sportive e di regolamentazione. Tra queste segnalazioni sospette del 2018, 148 riguardavano l’Europa, 7 in più rispetto all’anno precedente. L’Europa guida (purtroppo) le classifiche della manipolazione sportiva e quindi c’è ancora molto da fare per raggiungere gli obiettivi.
    Come strumento di promozione dell’equità, l’art. 165 del TFUE riconosce l’importanza di promuovere la cooperazione tra gli Stati membri e le organizzazioni sportive internazionali, che è anche uno scopo centrale del progetto IAM.

    La priorità del progetto è quella di promuovere l’integrità nello sport di base tra i giocatori dell’U-14 e dell’U-16 attraverso la collaborazione transnazionale di una rete europea coinvolta in tre settori principali: educazione, sport e tutela dei tifosi. Il progetto IAM coinvolgerà sei partner di cinque diversi Paesi (Italia, Bulgaria, Grecia, Slovenia, Turchia), combinando le loro prospettive, le loro competenze e il loro contesto sociale in un progetto di successo.

    Le attività principali del progetto comprendono:
    1. Ricerca sulla situazione attuale, conoscenza e comprensione delle partite truccate a livello internazionale.
    2. Ricerca sul campo con un focus sui gruppi target in ogni paese partner.
    3. Realizzazione di workshop interattivi per giovani atleti, che spieghino loro l’importanza del fair-play dentro e fuori dal campo.

          Previous Next
          Close
          Test Caption
          Test Description goes like this
          WordPress Lightbox