1 giugno 2018

PRIVILEGE YARD: PROCESSO AL VASCELLO FANTASMA

A seguito della richiesta di rinvio a giudizio presentata dalla Procura di Civitavecchia in questi giorni si sta svolgendo l’udienza preliminare per il caso Privilege Yard, il cantiere nautico di Civitavecchia la cui storia tormentata e complessa è iniziata nel 2007 e ad oggi non si è ancora conclusa.

I FATTI

La Privilege Yard, dopo aver iniziato o realizzare il cosiddetto “yacht Etruria”, non lo ha mai ultimato. A seguito del fallimento della società, lo scafo veniva venduto a 13 milioni di euro alla società maltese Royalton Investments Limited, e il cantiere veniva messo all’asta per molto meno.

Una vicenda complessa, che vede il coinvolgimento di Banca Etruria in relazione a prestiti e finanziamenti concessi per lo “yacht Etruria” e mai rientrati, e che ha comportato un grave danno per i creditori della società, gli ex lavoratori, i risparmiatori Banca Etruria (che hanno visto svanire i risparmi investiti dalla banca nel “vascello fantasma”), nonché le aziende operanti all’interno del porto, che avrebbero potuto beneficiare dell’assegnazione degli ampi spazi invece assegnati alla Privilege, per lo svolgimento di attività portuali sane e lecite, e infine i cittadini di Civitavecchia, la cui immagine è offuscata dalla presenza del “vascello fantasma”.

Agli ex vertici della Privilege Yard Spa sono stati contestati diversi reati, tra cui bancarotta fraudolenta e ricorso abusivo al credito.

IL PROCESSO

L’udienza preliminare si terrà il 6 giugno. In caso di rinvio a giudizio sarà possibile, per le imprese ed i lavoratori danneggiati dalla vicenda Privilege Yard, costituirsi parte civile nella fase dibattimentale per chiedere il risarcimento del danno subito.

Se vorrai presentare la tua costituzione di parte civile con l’Associazione, gli avvocati del Codacons procederanno alla redazione della stessa e a rappresentarti in giudizio sino alla sentenza di primo grado. Questo al fine di dimostrare come le condotte criminose imputate agli ex vertici della Privilege Yard abbiano prodotto un danno a tutti i lavoratori e le imprese operanti all’interno del Porto, oltre che ai risparmiatori di Banca Etruria e ai cittadini di Civitavecchia, che meritano quindi di essere risarciti.

PER ADERIRE

Il Codacons, in questa fase, raccoglie la manifestazione d’interesse di tutti i cittadini interessati, senza alcun impegno ad aderire alle iniziative future: cliccando qui puoi inviare la tua pre-adesione gratuita. In questo modo, inoltre, sarai puntualmente aggiornato sulle iniziative legati avviate dal Codacons e sulle modalità per presentare la tua costituzione di parte civile nel processo penale.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this